I consigli su come concepire se si soffre di un disturbo alimentare

·4 minuto per la lettura
Disturbi alimentari e infertilità
Disturbi alimentari e infertilità

Disturbi alimentari come l’anoressia e la bulimia possono influire negativamente sulla capacità di rimanere incinta. Qual è la connessione tra disturbi alimentari e fertilità? Puoi rimanere incinta da sola anche se stai affrontando o hai già affrontato un disturbo alimentare? Di seguito troverete tutte le risposte alle domande sui disturbi alimentari e l’infertilità.

Disturbi alimentari e infertilità: i tre disturbi più comuni

I tre disturbi alimentari più comuni sono l’anoressia nervosa, la bulimia nervosa e una terza categoria nota OSFED, ovvero Disturbo Alimentare non Specificato.

Anoressia

L’anoressia nervosa è una malattia in cui una persona non permette a se stessa di mangiare normalmente, limitando gravemente le calorie per perdere peso o mantenere un peso corporeo basso. Alcune persone con anoressia nervosa mantengono costantemente una dieta ipocalorica eccessiva, mentre altre possono arrivare a mangiare troppo, e conseguentemente provocarsi il vomito autoindotto.

Bulimia

La bulimia nervosa è un disturbo che comporta episodi ricorrenti di abbuffate seguite da una compensazione inappropriata per “rimediare”. Uomini e donne con bulimia possono essere sottopeso ma più comunemente il loro peso è normale o anche leggermente sovrappeso. Ciò non significa, tuttavia, che siano nutrizionalmente sani o che abbiano una buona quantità di grassi e proteine ​​nel corpo.

Altri disturbi dell’alimentazione non specificati

Alcuni uomini e donne hanno un’alimentazione disordinata che non rientra strettamente nella categoria dell’anoressia nervosa o della bulimia, ma soffrono comunque di problemi di salute mentale e fisica. Etichettato come Disturbo Alimentare Non Specificato (OSFED), oltre il 50% delle persone con un disturbo alimentare rientra in questa categoria. Le conseguenze sulla salute dell’OSFED possono essere gravi quanto l’anoressia nervosa e la bulimia.

Come i disturbi alimentari influenzano il sistema riproduttivo

L’anoressia, la bulimia e l’OSFED comportano sfide complesse per la salute fisica e mentale. Le complicazioni di salute dovute ai disturbi alimentari possono essere abbastanza gravi da rivelarsi mortali. Ad esempio, le persone con anoressia possono avere gravi problemi cardiaci.

Cosa hanno in comune questi disturbi

  • Diminuzione delle riserve di grasso

  • Diminuzione delle riserve di proteine

  • Scorte di vitamine e minerali esaurite

Sintomi di chi soffre di Disturbi Alimentari

  • Rischio di squilibrio della tiroide (in particolare, tiroide bassa)

  • Diminuzione del rapporto peso corporeo rispetto all’altezza

Grasso corporeo e ormoni

In che modo questo si collega al sistema riproduttivo ? L’equilibrio ormonale richiede la presenza di grasso sano nel corpo. Uno dei tanti ruoli che svolgono le cellule adipose è la produzione e la sintesi degli ormoni. Se hai troppo poco grasso, non produrrai abbastanza ormone estrogeno, e se è così, il tuo sistema riproduttivo non funzionerà bene.

Nutrizione e ormoni

I ricercatori hanno scoperto connessioni tra la qualità della dieta di una persona e il rischio di problemi di fertilità. Per le persone con un disturbo alimentare, è più probabile che abbiano una dieta che non soddisfi i bisogni nutrizionali di base. Se il tuo corpo non riceve nutrienti essenziali, lo sperma e gli ovociti potrebbero essere di qualità inferiore. Il tuo corpo potrebbe anche avere più difficoltà a sintetizzare gli ormoni essenziali per la riproduzione. Questo può portare a una diminuzione della fertilità.

Mestruazioni e ovulazione

Uno dei segni classici di un disturbo alimentare nelle donne è l’amenorrea o la mancanza di mestruazioni e l’oligomenorrea o periodi irregolari. Se non hai le mestruazioni normalmente, di solito significa che non stai ovulando normalmente. Se non stai ovulando normalmente, sarà difficile rimanere incinta.

Amenorrea ipotalamica funzionale

L’amenorrea ipotalamica funzionale è la diagnosi medica secondo cui una donna non ha il ciclo. La sua mancanza di mestruazioni non è dovuta a una disfunzione organica, ma può essere il risultato di una dieta estrema, esercizio fisico eccessivo o livelli estremamente elevati di stress.

Il miglior trattamento di fertilità per le donne con un disturbo alimentare è quello di trattare il disturbo alimentare. In altre parole, la donna ha bisogno di assumere più calorie, fare meno esercizio fisico e portare il proprio peso corporeo a un livello più sano. Ciò dovrebbe portare al ritorno dell’ovulazione e si dovrebbe essere in grado di concepire normalmente.

La gravidanza è possibile, anche se non hai le mestruazioni

In effetti, le donne con anoressia hanno il doppio delle probabilità di sperimentare una gravidanza non pianificata. Ciò è probabilmente dovuto al fatto che queste donne credono di non poter concepire se non hanno il ciclo o se lo hanno irregolare. Questo in realtà non è vero. Anche se potresti avere meno probabilità di concepire, è ancora possibile.

Come i disturbi alimentari influenzano la gravidanza e il parto

I disturbi alimentari possono influenzare la gravidanza e il parto. Un disturbo alimentare in corso può mettere a rischio la salute del feto. I rischi per la salute del bambino sono i seguenti:

  • Aumento del rischio di aborto spontaneo

  • Rischio di parto pretermine

  • Rischio di un bambino con basso peso alla nascita

Ecco invece i rischi per la salute della madre:

  • Malnutrizione

  • Disidratazione

  • Problemi di cuore

  • Depressione durante o dopo la gravidanza

Trattamenti per la fertilità e disturbi alimentari

Se avete sofferto in passato o soffrite tutt’ora di disturbi alimentari, è comunque possibile sottoporsi a dei trattamenti per la fertilità. Tuttavia, sarà il vostro medico a decidere se i trattamenti di induzione dell’ovulazione con farmaci per la fertilità sono completamente sicuri e adatti a voi.