I consigli su come curare l'iperstimolazione delle ovaie

·3 minuto per la lettura
Iperstimolazione ovarica sintomi
Iperstimolazione ovarica sintomi

La sindrome da iperstimolazione ovarica (OHSS) non è tipicamente pericolosa, ma può diventarlo. Individuare precocemente i sintomi, insieme a un attento monitoraggio del ciclo di trattamento da parte del medico, può ridurre il rischio di gravi complicazioni. La sindrome di iperstimolazione ovarica è un potenziale effetto collaterale dei farmaci per la fertilità, in particolare di quelli iniettabili (gonadotropine) assunti durante un ciclo di trattamento per la fecondazione in vitro.

Iperstimolazione ovarica

Un certo ingrossamento delle ovaie è normale durante il trattamento farmacologico per la fertilità. Con l’OHSS, però, le ovaie si riempiono pericolosamente di liquido. Questo fluido può fuoriuscire nella zona della pancia e del torace, portando complicazioni.

Sintomi

I sintomi dell’iperstimolazione ovarica possono verificarsi alcuni giorni dopo l’ovulazione o il prelievo di ovociti, oppure potrebbero non manifestarsi per una settimana o più dopo l’ovulazione.

I sintomi lievi includono:

  • Gonfiore

  • Lieve dolore o fastidio all’addome

  • Leggero aumento di peso

  • Lieve nausea

  • Diarrea

I sintomi più gravi includono:

  • Rapido aumento di peso

  • Forte dolore addominale

  • Grave gonfiore

  • Grave nausea (così tanto che non puoi trattenere cibo o liquidi)

  • Vertigini

  • Problemi con la minzione

  • Fiato corto

  • Battito cardiaco accelerato

Sia che si verifichino sintomi lievi, sia che si verifichino quelli gravi, è opportuno chiamare il medico, in modo che possa monitorare la situazione.

Fattori di rischio

Alcune donne corrono un rischio maggiore di sviluppare la OHSS rispetto ad altre. Il medico dovrebbe tenere conto di questi fattori prima di iniziare il ciclo di trattamento. Il rischio di OHSS potrebbe essere maggiore se:

Il medico può annullare il ciclo di trattamento se sospetta che il rischio sia elevato. Se ti stavi sottoponendo all’inseminazione ultrauterina, questo potrebbe significare annullare l’inseminazione e chiederti di non avere rapporti sessuali. Se invece avevi iniziato il trattamento di fecondazione in vitro, tutti gli embrioni fecondati possono essere congelati e salvati per l’uso durante un ciclo futuro.

Complicazioni rare

L’annullamento del trattamento può essere molto deludente. Tuttavia, bisogna pensare alla propria salute, e l’OHSS può essere pericoloso e persino mortale. Alcune delle possibili complicazioni dell’iperstimolazione ovarica includono:

  • Accumulo di liquidi nei polmoni o nell’addome

  • Coaguli di sangue pericolosi (di solito nella gamba)

  • Insufficienza renale

  • Ovaia contorta

  • Rottura della cisti ovarica

  • Respirazione difficoltosa

  • Aborto

  • Morte (estremamente rara)

  • Prevenzione e trattamento

Se sviluppi un caso lieve di sindrome da iperstimolazione ovarica, probabilmente non avrai bisogno di un trattamento speciale. Ecco alcune cose che puoi fare a casa per sentirti meglio:

  • Prendi antidolorifici da banco

  • Non sforzarti troppo

  • Mantenere una leggera attività. Il riposo a letto totale può aumentare il rischio di alcune complicazioni

  • Il sesso dovrebbe essere evitato finché non ti senti meglio. L’attività sessuale può aumentare il tuo disagio e, negli scenari peggiori, può causare la fuoriuscita o la rottura delle cisti ovariche

  • Non bere alcolici o bevande contenenti caffeina

  • Bevi molti liquidi, dai 10 ai 12 bicchieri al giorno. Le bevande con elettroliti sono una buona scelta.