Conte sale al Colle. Mattarella chiede di far presto, il premier fa retromarcia sui responsabili

Pietro Salvatori
·Giornalista politico, Huffpost
·2 minuto per la lettura
(Photo: Remo Casilli / Reuters)
(Photo: Remo Casilli / Reuters)

Aggiornamento ore 21: Renzi ha ritirato le ministre, la crisi è aperta

A metà mattinata, nel bel mezzo del guado, Giuseppe Conte è salito al Quirinale. Un incontro, spiegano, per informare Mattarella dello sviluppo della crisi, senza che al momento sia stata presa alcuna decisione in un senso o nell’altro. Il presidente della Repubblica ha tuttavia sottolineato al premier la necessità di uscire velocemente dalla condizione di incertezza in cui versa il governo, a fronte dell’allarmante situazione causata dalla pandemia.

Il Pd è furioso per come Giuseppe Conte e la macchina della comunicazione di Palazzo Chigi ha gestito le ultime 48 ore. Nei 5 stelle serpeggiano perplessità e irritazione, Beppe Grillo interviene nella crisi richiamando i “costruttori” citati da Sergio Mattarella nel suo discorso di fine anno, che chiede una riflessione “sull’opportunità di continuare sulla strada di polemiche sterili e strumentali che in questo momento servono solo a dividere le energie di tutti coloro che devono occuparsi di rappresentare il Paese intero”, un monito rivolto sicuramente a Matteo Renzi, ma nel quale vi si scorge anche una critica al premier. Chi ha sentito in queste ore il fondatore spiega che il suo ragionamento è incardinato su due punti: basta liti, salvaguardiamo la maggioranza e la presenza di M5s al governo, possibilmente con l’attuale premier.

Il premier innesta una robusta marcia indietro: “Mi auguro che Renzi non ritiri le ministre, e si possa siglare un patto di legislatura, si va avanti solo con il sostegno di tutte le forze di maggioranza”. È il segnale che Matteo Renzi aspettava per poter valutare la marcia indietro: “Io fino all’ultima ora lavorerò per rafforzare la coalizione. L’interesse dei cittadini viene prima di tutto”. Il cambio di strategia è totale: “Il governo ...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.