Contrarre una malattia nonostante il vaccino: i motivi

·3 minuto per la lettura
contrarre una malattia contro cui sei stata vaccinata
contrarre una malattia contro cui sei stata vaccinata

I vaccini sono incredibilmente efficaci, ma è ancora possibile contrarre una malattia contro cui sei stata vaccinata. Ecco cinque motivi per cui potrebbe accadere, e come puoi proteggere te stessa e la tua famiglia. Ricorda che è importante che tu e tuo figlio vi vacciniate, e potrete trarne grande beneficio e sicurezza.

La tua immunità non dura per sempre

L’immunità che il tuo corpo sviluppa in risposta a certe vaccinazioni svanisce nel tempo. Potresti aver bisogno di un “richiamo” per ristabilire la tua immunità.

Esempio: la tua immunità alla pertosse si indebolisce nel tempo. Gli studi raccomandano che gli adulti dai 19 ai 64 anni rafforzino la loro immunità con una dose unica di Tdap invece della solita iniezione Td. La pertosse può essere fatale per i bambini, che di solito la prendono dagli adulti.

Il vaccino protegge contro un organismo che cambia nel tempo

I virus influenzali che causano l’influenza cambiano costantemente. Ecco perché ogni autunno esce un nuovo e diverso vaccino antinfluenzale, e i medici raccomandano un vaccino antinfluenzale ogni anno per i bambini sani e per gli adulti, comprese le donne incinte.

Ogni anno, gli scienziati studiano i virus in circolazione e fanno la loro migliore ipotesi su quali virus influenzali saranno più attivi nella prossima stagione influenzale. Le loro scoperte determinano la composizione del vaccino contro l’influenza per la nuova stagione.

Quando i vaccini e i virus sono ben abbinati, il vaccino antinfluenzale può ridurre le possibilità di ammalarsi di influenza dal 70 al 90% negli adulti sani.

Non hai ricevuto tutte le dosi necessarie per una piena efficacia

Se non sei stata vaccinata completamente contro una malattia, non sei protetta come potresti essere.

Esempio: una dose di vaccino contro la varicella produce dal 78 al 79% di immunità. Dopo la seconda dose raccomandata, l’immunità alla malattia lieve è circa il 90% e l’immunità alla malattia grave è vicina al 100%. In altre parole, circa il 10 per cento dei vaccinati si ammalerà di una versione lieve della varicella, ma quasi nessuno che è completamente vaccinato ne avrà un brutto caso.

Il tuo corpo non ha sviluppato una completa immunità dopo la vaccinazione

La tua salute, l’età e la genetica influenzano quanto bene il tuo corpo produce l’immunità contro una malattia dopo essere stata vaccinata. Ecco perché i vaccini sono a volte meno efficaci negli anziani e nelle persone il cui sistema immunitario è compromesso per qualche motivo.

Il tuo corpo non ha avuto abbastanza tempo per produrre immunità

Ci vogliono circa due settimane perché il tuo corpo costruisca l’immunità dopo aver ricevuto una vaccinazione. Se sei esposta alla malattia troppo presto dopo aver ricevuto il vaccino, questo potrebbe non proteggerti.

Cosa succede se contrai una malattia contro cui sei stata vaccinata?

Le probabilità di contrarre una malattia contro cui sei stata vaccinata portano a conseguenze lievi. I bambini vaccinati che hanno ancora la varicella, per esempio, di solito hanno un caso molto più lieve, con meno vesciche, una febbre più bassa e un recupero significativamente più veloce rispetto ai bambini che non sono vaccinati e prendono la malattia.

Inoltre, gli adulti più anziani che prendono l’influenza dopo essere stati vaccinati hanno molte meno probabilità di avere gravi complicazioni.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli