Coronavirus: vittime, contagi, nuovi focolai. Le news in tempo reale

DATI DI DOMENICA 5 LUGLIO (Fonte: Ministero della Salute): Positivi: 14.642 di cui 74 in terapia intensiva (+3), 945 ricoverati con sintomi (+5), 13.623 in isolamento domiciliare | Nuovi casi: 192 | Guariti: 192.108 (+164) | Decessi: 34.861 (+7)

La mappa interattiva dei contagi | Dona alla Protezione Civile | Seguici anche su Instagram!

LE NOTIZIE DI LUNEDI’ 6 LUGLIO IN TEMPO REALE

Ore 12.15 - Calcio: per Covid prossimo mercato serie A - 40% del valore | Il valore complessivo del prossimo calciomercato di Serie A sarà pari a 830 milioni, con una diminuzione di circa il 40% rispetto all'anno precedente, quando ha raggiunto 1,4 miliardi complessivi. Lo afferma un report di EY che analizza l'impatto del COVID -19 sul calciomercato anche per investimenti e numero di operazioni. In particolare dall'analisi emerge che in Serie A, così come a livello europeo, le cessioni non sono sufficienti per finanziare gli acquisti, sono quindi necessarie fonti di finanziamento accessorie per alimentare il mercato.

LEGGI ANCHE: Oltre il 50% dei test sierologici inutilizzati e "in scadenza"

Ore 11.50 - Austria, i casi tornano oltre soglia mille | In Austria i contagi di COVID-19 continuano a salire e - la prima volta dal 19 maggio - tornano sopra soglia mille. Sono infatti 1.012 i casi 'attivi' (+85 più di ieri), mentre a metà giugno i contagiati furono addirittura meno di 400. La crescita sembra comunque rallentare dopo tre giorni con oltre 100 nuovi casi. In tre macelli in Alta Austria sono stati registrati 23 contagi tra dipendenti e familiari. Vienna ha annunciato tra i 25.000 e 30.000 test alla settimana nei settori a rischio. 

LEGGI ANCHE: Svizzera: da oggi mascherine obbligatorie sui mezzi

Ore 11.30 - Zaia: "Pronti con artiglieria pesante contro nuova ondata" | Non sappiamo se il virus tornerà con i primi freddi", sarebbe bene "che gli esperti non dichiarassero nulla". Lo afferma il governatore del Veneto Luca Zaia a Sky TG 24 sul ritorno del Covid in autunno. "Per non sbagliarci - aggiunge - il Veneto schiererà l'artiglieria pesante, saremo preparati. Non dobbiamo abbassare la guardia".

LEGGI ANCHE: In Alto Adige 156 tamponi e nessun caso positivo

Ore 11.20 - Zaia: "Vera preoccupazione per noi virus importati" | "La vera preoccupazione per noi veneti sono i virus importati". Lo dice a Sky TG24 il governatore del Veneto Luca Zaia. "Abbiamo avuto l'esempio un imprenditore che si è contagiato" con altri "che era venuto dalla Serbia" dove aveva svolto un viaggio di lavoro. Zaia sottolinea, parlando nei nuovi casi segnalati in Veneto, la situazione di alcune  "badanti che tornano dai Paesi di origine e che risultano positive". Dunque è necessario, per il governatore, "avere il massimo controllo dal punto di vista sanitario anche per i nostri residenti" che rientrano da Paesi a rischio.

VIDEO - Chi è Luca Zaia?

Ore 10.45 - 55% italiani non va in ospedale per paura del COVID-19 | Più della metà (55%) degli italiani ha paura di andare al pronto soccorso e in ospedale per il rischio di ammalarsi di COVID-19. Lo stesso timore si concretizza anche quando si tratta di visitare un medico specialista in ospedale (45%), e il medico di famiglia (43%). E' quanto emerge da un sondaggio di Incisive Health, società di consulenza in politiche sanitarie, condotto in Francia, Germania, Italia, Spagna e Regno Unito. Gli intervistati che affermano di aver paura sono il 61% in Spagna e il 38% in Germania.

LEGGI ANCHE: La presunta origine del coronavirus

Ore 10.15 - Salvini: "Coronavirus diffuso da Cina per colonizzare economie" | "Mi sembra chiaro ed evidente, non so se volontariamente o involontariamente, che la Cina abbia contagiato il resto del mondo per colonizzarlo economicamente. E ora non vorrei che venissero a comprare sottocosto alberghi, aziende, case, terreni o fabbriche italiane". Lo afferma il leader della Lega, Matteo Salvini augurandosi che ora "il
governo dica qualcosa, che alzi la voce.

Ore 9.40 - Migranti, tamponi negativi per 169 su Moby Zaza, via da nave | L'esito del doppio tampone di controllo anti-Covid è arrivato. Sono 169 i migranti, ospiti della Moby Zazà dove hanno effettuato la sorveglianza sanitaria, che entro la tarda mattinata verranno sbarcati e trasferiti in altre strutture. A ruota, i ponti della nave-quarantena dove queste persone erano sistemate dovranno essere sanificati prima di poter imbarcare i 180 migranti della Ocean Viking. Sulla Moby Zazà, dopo lo sbarco dei 169 migranti e prima dell'imbarco dei 180, resteranno 42 persone di cui 30 contagiati dal Covid sono sul ponte numero 7: la cosiddetta "zona rossa".

LEGGI ANCHE: Ocean Viking, oggi lo sbarco a Porto Empedocle

Ore 9.00 - Scuola, Azzolina: "Lezioni anche in luoghi come cinema e teatri" | "In Sicilia come in altre parti d'Italia abbiamo l'obiettivo di migliorare gli spazi attualmente disponibili, cercarne negli altri al di fuori dalla scuola, anche per avvicinare gli studenti al mondo della cultura, in luoghi come cinema e teatri e musei. Un modo da avvicinare gli studenti al mondo della cultura. Vogliamo potenziare l'organico con docenti e personale Ata". Lo ha detto il ministro all'Istruzione, Lucia Azzolina, dopo la visita alla scuola "Falcone" di Palermo. 

VIDEO - Chi è Lucia Azzolina?

Ore 8.45 - Scuola, Azzolina: "Banchi singoli per nuove forme apprendimento" | "Stiamo lavorando molto bene con il commissario Arcuri, stiamo investendo dei soldi per acquistare dei banchi singoli che possano essere arredi moderni e che possano restare. Si tratta di investimenti strutturali per le nostre scuole e che permetteranno forme di apprendimento nuove". Lo ha detto il ministro all'Istruzione, Lucia Azzolina, a Palermo, dopo la visita alla scuola "Falcone" dello Zen.

Ore 8.20 - Australia chiude confini tra stati di Victoria e New South Wales | Il confine tra i due stati più popolosi dell'Australia, Victoria e New South Wales (NSW), verrà chiuso dopo il picco di casi COVID-19 registrati a Melbourne. Lo riferisce la Bbc online. L'epidemia scoppiata nella capitale di Victoria ha visto centinaia di casi nelle ultime due settimane, oltre il 95% delle nuove infezioni australiane. La chiusura, a partire da mercoledì, limiterà il viaggio a tutti coloro che avranno i permessi. 

LEGGI ANCHE: Russia: 6.611 casi e 135 morti nelle ultime 24 ore

Ore 8.00 - Usa: quasi 40mila casi in un giorno | Gli Stati Uniti hanno registrato 39.379 nuovi casi di COVID-19 in 24 ore. Il numero totale di casi confermati è ora pari a 2.876.143. Registrati 234 nuovi decessi, per un totale di 129.891 morti. 

Ore 7.40 - India terza per contagi: superata la Russia | L'India registra a oggi 697.413 casi accertati di coronavirus, superando la Russia (680.283) e diventando il terzo Paese al mondo per numero di contagi dietro a Stati Uniti (2.876.143) e Brasile (1.603.055). Lo rende noto il sito dell'università americana Johns Hopkins. Il numero dei decessi totali nel Paese asiatico è 19.268.

Ore 7.30 - Lettera esperti a Oms: “C'è trasmissione aerea virus” | Con una lettera aperta, 239 esperti di 32 paesi chiedono all'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) di rivedere le proprie raccomandazioni sul coronavirus, includendo anche la trasmissione aerea del virus. La missiva dei ricercatori sarà pubblicata la settimana prossima su un giornale scientifico, ma è stata anticipata dal New York Times. Secondo gli esperti ci sono prove del fatto che il COVID-19 si trasmetta nell'aria e questo, se verificato dall'Oms, potrebbe aver importanti conseguenze nel contenimento del virus. Se così fosse, allora le mascherine sarebbero necessarie anche negli spazi al chiuso a prescindere dal distanziamento sociale. Ma implicherebbe anche una revisione dei sistemi di ventilazione nelle scuole, negli ospizi, nelle case e negli uffici per minimizzare il ricircolo dell'aria.

VIDEO - Galizia “sotto chiave”, nuovi timori in India

LE NOTIZIE DI DOMENICA 5 LUGLIO

Ore 22.40 - Focolai tra macelli e salumifici, allerta a Mantova | Nuovi focolai di Coronavirus si sono manifestati in un'area del Mantovano. L'ultimo riguarda un salumificio di Viadana. Al momento sono cinque le attività produttive in cui si è sviluppato il contagio, tra macelli e salumifici, che contano un totale di 68 dipendenti positivi.

Ore 22.00 - Venezia, riapre La Fenice: omaggio agli eroi del Covid | La Fenice ha riaperto al pubblico (tutto esaurito) mettendo in cartellone una serie di concerti cameristici e sinfonici e con un nuovo allestimento operistico. Per il riavvio stasera a Venezia, un tributo agli 'eroi del Covid' con il concerto Fanfare for the Common Man di Aaron Copland.

LEGGI ANCHE: L'app che aiuta i ristoratori di Bergamo dopo la pandemia

Ore 21.35 - Dadone: "60% dei dipendenti pubblici in smart working dal 2021" | Ora che lo smart working è entrato anche nella pubblica amministrazione, bisogna capire come regolarlo. La ministra per la pubblica amministrazione Fabiana Dadone ha spiegato a Tgcom24: "Dal 1 gennaio 2021 si punta portare il 60% dei dipendenti pubblici in smart working. Il tutto accompagnato da un monitoraggio per l'assistenza in questa fase di riorganizzazione".

Ore 21.00 - Boccia: "Focolai? Reti sanitarie funzionano" | "Le reti sanitarie rafforzate con il lavoro congiunto di Governo e Regioni oggi sono in grado di contenere il contagio anche di nuovi focolai. Il meccanismo è rodato e funziona. Le leggi ci sono, vanno solo applicate. Quando c'è un focolaio, le Regioni in totale autonomia possono intervenire per attuare tutte le restrizioni possibili". Così il Ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Francesco Boccia, intervenendo in diretta al Tg3.

Ore 20.35 - Vaia: "Tamponi a tutti i passeggeri da Paesi dove virus cresce" | "Serve una grande attenzione a porti, aeroporti e stazioni. Occorre fare i tamponi a tutti i passeggeri provenienti da Paesi nei quali il virus è in crescita. Non basta la temperatura o l’autocertificazione". Lo sottolinea Francesco Vaia, direttore sanitario dell’Inmi Spallanzani di Roma, commentando l’aumento di casi di Covid-19 registrati a Roma di persone rientrate da Paesi extra Schengen.

Ore 20.00 - Gallera: "Grazie a protocolli bloccati 6 focolai" | "I 'protocolli Anticovid', messi in atto dall'Ats Valpadana in collaborazione con medici di base, medici del lavoro e aziende, hanno permesso di soffocare 6 focolai prima ancora che si propagassero: 1500 tamponi eseguiti, 70 persone positive di cui 58 residenti sul territorio lombardo, 54 in Provincia di Mantova e 4 in Provincia di Cremona". Lo afferma in una nota l'assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera.

Ore 19.35 - Mantova supera Milano per numero di nuovi contagi | Nella provincia mantovana, dove negli ultimi giorni sono stati individuati alcuni focolai in 5 attività produttive, sono stati registrati 17 nuovi casi, contro i 16 del capoluogo lombardo.

Ore 19.10 - Trump: "Cura o vaccino entro fine anno" | Gli Stati Uniti "probabilmente avranno una cura o un vaccino" contro il Coronavirus "prima della fine dell'anno". Lo ha detto il presidente Donald Trump nel corso di una conferenza stampa alla Casa Bianca. "Ora abbiamo testato quasi 40 milioni di persone. In questo modo evidenziamo casi - il 99% dei quali è totalmente innocuo - che nessun altro Paese può evidenziare perché nessuno fa i test come li facciamo noi. Né in termini di numeri, né in termini di qualità".

Ore 18.45 - Focolaio Vicenza, imprenditore grave ma stabile | Sono gravi ma stabili le condizioni di salute dell'imprenditore vicentino ricoverato all'ospedale di Vicenza in terapia intensiva dopo aver contratto il Covid nel corso di due viaggi nei Balcani. L'Ulss locale ha refertato cinque tamponi positivi legati al caso. Nelle ultime ore una trentina di persone ha contattato il numero verde per ricevere informazioni, nel sospetto di un contatto con uno dei contagiati.

VIDEO - La differenza tra focolaio e cluster

Ore 18.20 - Zero nuovi casi in 8 regioni e a Trento | Sono 8 le regioni in Italia con zero nuovi casi di coronavirus registrati, a cui si aggiunge la provincia autonoma di Trento. Quasi tutto "Covid-free" il Sud, con Molise, Puglia, Sicilia, Calabria e Basilicata in cui non si segnalano contagi. L'elenco si completa con Umbria, Friuli Venezia Giulia e Valle d'Aosta. Lo segnala il ministero della Salute.

Ore 18.00 - In Lombardia 98 nuovi positivi e 6 morti | In Lombardia sono 98 i nuovi positivi rispetto a ieri di cui 20 debolmente positivi e 43 a seguito di test sierologici. Sono gli ultimi dati della Regione, dove nelle ultime 24 ore sono stati processati 8.772 tamponi. I morti nelle ultime 24 ore sono stati sei, i guariti o i dimessi dagli ospedali 73 in tutto.

Ore 17.45 - Tornano a crescere i pazienti in terapia intensiva | Le persone guarite nelle ultime 24 ore sono 164 per un totale di 192.108. Tornano a crescere i pazienti ricoverati in terapia intensiva: sono 74, cioè 3 in più rispetto a ieri. Le persone ricoverate con sintomi sono 945, 5 in più rispetto a ieri. Sono invece 13.623 le persone in isolamento domiciliare. I tamponi sono finora 5.638.288, in aumento di 37.462 rispetto a ieri.

Ore 17.35 - I dati di oggi | In Italia le persone complessivamente risultate positive al Coronavirus, compresi guariti e deceduti, sono 241.611. Le vittime, in totale, sono 34.861, con 7 decessi nelle ultime 24 ore (ieri 21). Il totale dei positivi, compresi morti e guariti, registra un incremento di 192 casi (ieri erano 235). Di questi, 98 casi sono in Lombardia.

I dati di oggi 5 luglio (Fonte Ministero della Salute)

Ore 17.20 - Gualtieri: "Crisi devastante, non c'è tempo da perdere" | "L’epidemia causata dal nuovo Coronavirus ha cambiato in modo repentino e drammatico la vita degli italiani e le prospettive economiche del Paese". Lo scrive il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri, nelle premessa della bozza del Piano nazionale di Riforma. "È assolutamente necessario evitare che la crisi pandemica (...) sia seguita da una fase di depressione economica. Non vi è tempo da perdere, e le notevoli risorse che l’Unione Europea ha messo in campo devono essere utilizzate al meglio".

Ore 16.55 - Il ministro della Salute verifica una possibile estensione del Tso | Il ministro della Salute Roberto Speranza ha dato mandato all'ufficio legislativo del suo dicastero per verificare il quadro normativo sui trattamenti sanitari obbligatori. L'obiettivo è quello di studiare una eventuale norma più stringente che riguarda la tutela contro il COVID-19 dopo il caso del focolaio veneto. La verifica tecnica servirà anche di supporto alle eventuali scelte in questo senso delle autorità locali.

Ore 16.30 - Netanyahu: "Israele è in stato di emergenza" | "Israele si trova attualmente in uno "stato di emergenza". Lo ha dichiarato il primo ministro Benjamin Netanyahu, commentando il numero allarmante di nuovi casi di Coronavirus nel Paese. Nelle ultime 24 ore si sono registrati altri 803 casi, ma nessun decesso. Secondo i dati forniti dalle autorità sanitarie, i morti restano in tutto 330, mentre le persone contagiate dall'inizio della pandemia sono 29.835.

Ore 15.55 - Spagna, 70mila persone in lockdown in Galizia | Lockdown per 70 mila persone in Galizia, nella Spagna nord-occidentale. La Generalitat ha decretato il confinamento degli abitanti  di La Marina dove si è registrato un focolaio con oltre 100 casi. Lo riporta El Pais citando il ministro della Salute Jesus Va'squez.

VIDEO - Anche una porzione di Catalogna torna in lockdown

Ore 15.40 - Lazio, 14 positivi in un giorno, 11 a Roma | "Oggi registriamo un dato di 14 casi positivi e zero decessi. A Roma città si registrano 11 nuovi casi. Dei nuovi casi giornalieri si registrano 6 casi di nazionalità Bangladesh (5 da Roma città e uno da Viterbo) e di questi tre sono di rientro con volo aereo da Dacca". Così l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato. "E' necessario fare i tamponi all'aeroporto e garantire l'isolamento per chi proviene dai Paesi ad alto rischio - sottolinea D'Amato -. Continuiamo ad avere una prevalenza di casi di importazione".

Ore 15.30 - Coronavirus, oltre 530mila morti nel mondo | Sono oltre 530 mila i decessi per coronavirus nel mondo. La pandemia, secondo un conteggio dell'Afp, ha provocato finora 530.865 morti. 

13.43 - Crisanti: “TSO per gli infetti” | "Se una persona è positiva al coronavirus deve essere messa nelle condizioni di non trasmettere l'infezione ad altri, se non lo fa spontaneamente è evidente che non può mettere in pericolo la salute degli altri. Ogni volta che si mette in pericolo la salute degli altri prevale il bene pubblico, quindi penso che il TSO in questi casi debba essere necessario, estenderlo al caso del Covid non è una cosa negativa". Lo ha detto a Sky TG24 Andrea Crisanti, ordinario di microbiologia all'Università di Padova.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, Salvini: "Tso? Zaia fa bene a essere rigoroso"

VIDEO - Una nave-quarantena per i migranti della Ocean Viking

13.40 - Crisanti: “Siamo esposti a contagi di ritorno” | "L'Italia non è in una bolla. Questa settimana ci sono stati in media circa duecentomila casi al giorno nel mondo. È chiaro che siamo esposti a un contagio di rientro o alla riattivazione di focolai di trasmissione che non è stata completamente eliminata". Lo ha detto a Sky TG24 Andrea Crisanti, ordinario di microbiologia all'Università di Padova, aggiungendo: “Non si possono mettere in coercizione sessanta milioni di italiani. Bisogna accettare il fatto che in questa situazione i focolai scoppieranno e saranno anche più frequenti in ottobre e novembre. La cosa più importante è dare messaggi chiari agli italiani senza dire bugie. Bisogna dire che il rischio c'è, che non siamo in una bolla e che i comportamenti di distanziamento sociale e l'uso delle mascherine non devono essere abbandonati".

13.30 - 41 positivi allo Spallanzani di Roma | "In questo momento sono ricoverati presso il nostro Istituto 84 pazienti. Di questi, 41 sono positivi al tampone per la ricerca Sars-CoV 2 e 43 sono sottoposti ad indagini". È quanto si legge nel bollettino medico diramato oggi dallo Spallanzani. L'ospedale romano precisa che "4 pazienti necessitano di terapia intensiva" e che "i pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono a questa mattina 506". 

LEGGI ANCHE: India, Nuova Delhi apre il centro Covid "più grande del mondo"

13.10 - Anche l’India raggiunge un nuovo record di casi | L'India registra un numero record di casi giornalieri di coronavirus: nelle ultime 24 sono stati accertati poco meno di 25.000 nuovi contagi, per un totale di 673 mila infezioni, e 613 morti, che portano il dato complessivo delle vittime a 19.268. 

12.33 - Iran, nuovo record di decessi in 24 ore | In Iran si sono registrati nelle ultime 24 ore 163 morti per coronavirus, un nuovo record che porta il totale dei decessi dall'inizio della pandemia a 11.571. Lo fa sapere il ministero della Salute di Teheran. I contagi complessivi salgono invece a 240.438.

12.05 - Madagascar, torna il lockdown nella capitale | Due mesi dopo avere allentato le misure anti-coronavirus, Antananarivo, la capitale del Madagascar, è di nuovo in isolamento a causa di una nuova impennata di contagi. "La regione di Analamanga (di cui fa parte la capitale) torna al contenimento totale", ha annunciato la presidenza in una nota il giorno dopo il Consiglio dei ministri. La regione sarà completamente chiusa al traffico, sia in entrata che in uscita, dal 6 al 20 luglio e solo una persona per famiglia potrà uscire, ma solo tra le 6:00 e le 12:00.

11.55 - Gran Bretagna, assalto ai pub appena riaperti | Una vera e propria ressa a Londra attorno ai pub e ai bar riaperti ieri dopo il lockdown: sono le immagini che compaiono oggi sui media britannici e che allarmano autorità ed esperti. Tra questi il presidente della Police Federation, John Apter, secondo cui "è assolutamente chiaro" che i clienti dei locali non rispettano le regole sul distanziamento in particolare dopo l'assunzione di alcol. 

LEGGI ANCHE: Coronavirus, in Austria sì al sesso a pagamento ma con la mascherina

11.40 - Kosovo, 178 contagi e 6 decessi in 24 ore | Aumentano i contagi in Kosovo: nelle ultime 24 ore si sono registrati 178 nuovi casi e sei decessi. Come riferiscono i media a Belgrado, il totale dei contagi è ad oggi di 3.356, quello delle vittime è salito a 64. La ripresa dell'epidemia di Covid-19 interessa anche tutti gli altri Paesi dei Balcani, dove nelle scorse settimane si era registrato invece un calo progressivo dei contagi, che aveva portato a un allentamento delle restrizioni. 

11.25 - Emilia-Romagna, aumenta l’Rt dopo i focolai bolognesi | L'innalzamento dell'indice Rt dell'Emilia-Romagna, ora all'1,28%, è "l'effetto dei recenti focolai bolognesi", a cominciare da quello del polo logistico Bartolini, che "sono sotto controllo". Lo dice l'assessore alla Salute Raffaele Donini, che commenta così il dato reso noto dal ministero della Salute.

LEGGI ANCHE: Caso Bartolini, fattorino trova scritta ingiuriosa sul parabrezza del suo veicolo 

11.17 - Zingaretti: “No ad atteggiamenti spavaldi” | "Faccio un nuovo appello a tutti a rispettare le regole. I contagi aumentano perché molti non le rispettano. Atteggiamenti spavaldi e irresponsabili mettono a rischio la sicurezza degli altri". Lo ha affermato su Facebook il segretario nazionale del Pd e presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti.

10.55 - Oms: “212.326 casi in 24 ore nel mondo, nuovo record” | L'Organizzazione mondiale della Sanità ha confermato oggi un aumento record dei casi di contagio giornalieri del coronavirus nel mondo. Nelle ultime 24 ore, le infezioni a livello globale sono state 212.326, con picchi negli Stati Uniti, in Brasile e in India.

10.50 - Austria, cancelliere Kurz: “Non buttate mascherine, potrebbero servirci” | "Non bisogna buttare le mascherine perché probabilmente ne avremo ancora bisogno soprattutto in autunno. Sappiamo dagli studi che la protezione del naso e della bocca aiuta a prevenire le infezioni da coronavirus e protegge gli altri". Lo ha detto il cancelliere austriaco Sebastian Kurz a oe24.at in merito alla crescita di contagi che si sta verificando in Austria, sottolineando: "Il coronavirus non è scomparso, la pandemia continua e ci terra' impegnati fino a quando non ci sarà un farmaco o un vaccino". 

LEGGI ANCHE: Tintarella con mascherina anti-Covid? I consigli del virologo

10.35 - Zaia: “Anche il governo ha colpe sui contagi” | "Dopo l'ultimo decreto chi scappa dalla quarantena non commette più un reato. Visto che non siamo tutti disciplinati come giapponesi e che aleggia sul Covid una certa aria complottista e negazionista, chiedo che il Governo si dia una mossa. Delle due, l'una: o l'isolamento fiduciario e' una passeggiata o siamo seri e allora bisogna fare delle scelte forti". Lo ha detto il governatore del Veneto Luca Zaia, intervistato da La Stampa, precisando in proposito: "È un errore facilmente rimediabile".

Ore 9.30 - Speranza: “Faremo test nelle scuole” | "Ci saranno test sierologici sui lavoratori, molecolari sulla popolazione scolastica". Lo prevede, in vista del ritorno a scuola, il ministro della Salute, Roberto Speranza, in un'intervista a Repubblica. A suo avviso occorre recuperare "una relazione organica costante della prevenzione sanitaria con la scuola". "Ho proposto alle Regioni che questo modello venga ripristinato", ha aggiunto il ministro alludendo alla medicina scolastica introdotta da una norma del 1961 e superata negli anni '90. 

VIDEO - Nord contro Sud, guerra di spot

Ore 9.12 - Pechino, 2 contagi locali e 6 importati | Pechino ha registrato nelle ultime 24 ore gli unici due casi locali di coronavirus, mentre nel resto della Cina sono stati accertati altre sei infezioni importate, per un totale di 8 contagi. Tre dei sei casi importati si registrano nel Gansu (Nord-Ovest), uno a Tianjin (Nor-Est), uno nel Sichuan (Sud-Ovest) e l'altro a Shanghai (Est). 

VIDEO - “Al nord ci si ammala”, polemica sullo spot

Ore 9.10 - Record di casi Sudafrica | Il Sudafrica registra il suo più alto aumento giornaliero di casi di coronavirus, 10.853, per un totale di 187.977 infezioni. Il numero delle vittime sale a 3.026, dopo i 74 decessi registrati nelle ultime 24 ore.

Ore 9.08 - Trump: “Colpa della Cina” | "Abbiamo effettuato 40 milioni di test. La segretezza e l'insabbiamento della Cina hanno permesso al virus di espandersi in tutto il mondo". Lo afferma Donald Trump alla Casa Bianca, prevedendo che una "cura o un vaccino" arriveranno prima della fine dell'anno.

VIDEO - 450mila richieste alla Caritas, il dramma coronavirus

Ore 9.10 - La situazione si aggrava in Messico | Il Messico diventa il quinto Paese al mondo più colpito dalla pandemia di coronavirus, superando la Francia. Il bilancio delle vittime della nazione, secondo il ministero della Salute, è di 30.366 unità. Gli Stati Uniti rimangono il Paese più colpito al mondo, seguito da Brasile, Gran Bretagna e Italia.

Ore 9 - Brasile, i contagi accertati salgono a 1,5 milioni | Il Brasile resta uno dei Paesi più colpiti dall'epidemia di coronavirus con oltre 1,5 milioni di casi di contagio accertati. Il ministero della Salute è temporaneamente affidato al generale dell'esercito Eduardo Pazuello, subentrato a Nelson Teich, che si è dimesso il 15 maggio. Teich, rimasto in carica meno di un mese, ha lasciato dopo le critiche arrivate dal presidente, Jair Bolsonaro, che lo ha accusato di essere "troppo timido nella spinta per riaprire l'economia". 

LEGGI ANCHE: Nuovo cluster in un mattatoio in Brasile: oltre mille contagi

Ore 8.55 - Usa, i casi aumentano soprattutto in Florida | I casi di coronavirus aumentano in 39 Stati americani, ma è la Florida la più colpita con 11.458 nuovi contagiati nelle ultime 24 ore. Il boom dei casi ha costretto gli americani a ridimensionare le celebrazioni per il giorno dell'Indipendenza. 

Ore 8.50 - Usa, 43mila casi nelle ultime 24 ore | I casi di coronavirus negli Stati Uniti nelle ultime 24 ore sono stati 43mila, portando il totale a 2,83 milioni di contagi e 129.527 morti. Il dato giornaliero risulta in flessione dopo tre giorni da record, sempre sopra quota 50mila. E' quanto emerge dai dati della John Hopkins University. 

VIDEO - Mascherine all’aperto? Solo in Lombardia