Coronavirus, le mascherine servono davvero a tutti?

Coronavirus, le mascherine servono davvero a tutti?

La pandemia coronavirus pone dubbi sulle questioni quotidiane: in molti si chiedono se le mascherine servono veramente. Non è chiaro, sia all’Italia che all’estero, se tali protezioni vadano sempre indossate. I messaggi mandati dalle autorità risultano spesso contraddittori. La comunicazione è talvolta duplice: si afferma che le mascherine devono essere lasciate a medici e infermieri, o viceversa che tutti possono indossarle per uscire da casa.

Sulla questione è intervenuto Alberto Villani, presidente della Società Italiana Pediatria. “La preghiera che viene fatta alla popolazione è di usare i presìdi quando realmente necessari. I presìdi vanno riservati ai medici e agli infermieri, e siete ben a conoscenza di tutte le difficoltà che ci sono nel reperimento”. Dunque, secondo il pediatra le mascherine andrebbero conservate per il personale ospedaliero.

Coronavirus, le mascherine servono davvero?

Eppure, il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli si è mostrato estremamente favorevole all’utilizzo delle mascherine in qualsiasi occasione. “Sono utilizzate da tutte le altre persone che vogliono in qualche modo evitare la diffusione del contagio, ma in quel caso vanno sempre rispettate una distanza e regole di prudenza. È un qualcosa di più, rispetto a non portare nulla. Sicuramente sono utili“, ha detto Borrelli.

All’estero non c’è meno incertezza sul caso. L’accademica Zeynep Tufekci ha pubblicato un lungo articolo sul New York Times, analizzando la situazione. La studiosa sostiene che l’ambiguità di media e comunità scientifica abbia condotto la gente a fare incetta di mascherine. Nonostante sia d’accordo con l’idea di priorità del personale ospedaliero, Tufekci concorda sostanzialmente con il nostro capo della Protezione Civile. In sintesi, la mascherine servono a tutti, ma solo se utilizzate bene: cioè con i filtri, toccandole solo con le mani pulite e non riusandole più volte.

L’opinione dell’Oms

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha cercato di sciogliere i dubbi fornendo informazioni dettagliate su come utilizzare le mascherine. L’Oms consiglia alle persone sane di indossare una mascherina solo se a contatto con persone con sintomi. Inoltre, le mascherine scarseggiano e quindi tendono ad essere riutilizzate più volte. Un comportamento scorretto, che rischia di far circolare germi e batteri. L’Oms invita ad avere più cura di altre semplici norme igieniche, come la pulizia accurata delle mani e la distanza minima di un metro.