Coronavirus, perchè è importante non toccarsi il viso e come non farlo

coronavirus come e perchè non toccarsi il viso con le mani

Coronavirus, guarda la mappa in tempo reale

Contro il Sars-Cov2 non abbiamo molte difese, l’unico modo per proteggersi è applicare scrupolosamente le norme dettate dalle autorità. Tra i maggiori alleati per difenderci dal nuovo coronavirus, troviamo l’evitare di toccarsi viso. Ma perchè è così importante e come riuscirci nella quotidianità?

Coronavirus, perchè non toccarsi il viso

Tra le prescrizioni per evitare il contagio del nuovo coronavirus si sente spesso l’evitare di toccarsi naso, occhi e bocca con le mani. Perché è tanto importante? Da quello che sappiamo finora, la modalità principale di trasmissione del virus è la via aerea ma è possibile che il contagio avvenga anche attraverso le mani. Usiamo le mani quotidianamente per ogni gesto, è il nostro principale punto di contatto con il mondo e con gli altri. Tocchiamo maniglie, porte, soldi e mezzi pubblici, e con le stesse mani può essere che ci strofiniamo gli occhi o ci grattiamo il naso.

Sono gesti comuni e incondizionati che spesso compiamo senza rendercene conto, ma se prestiamo più attenzione capiremo subito come in questo modo sia facile infettare noi stessi e gli altri. Quella stessa maniglia o banconota, se toccata da un soggetto infetto, potrebbe avere sulla superficie goccioline microscopiche contenenti il virus e quindi sarà probabilmente un veicolo di trasmissione dell’agente patogeno per chi toccherà quella superficie successivamente.

Come evitare il contatto

Una volta entrato nell’organismo, il virus ha una grande capacità di riprodursi quindi è importante prevenire il contagio. Alcuni nostri piccoli gesti quotidiani possono essere dei grandi alleati per impedire la propagazione della malattia. Ad esempio, quando sentiamo la necessità di toccarci alcune parti del viso può essere una buona regola farlo usando un fazzoletto usa e getta e dopo buttarlo immediatamente. Allo stesso modo, se dobbiamo starnutire è bene farlo in un fazzoletto, e se non ne abbiamo a portata di mano, possiamo usare l’incavo del gomito piuttosto che le mani. Per aiutarci in questo è bene tenere sempre vicino a sé una scatola o un pacchetto di fazzoletti per qualsiasi necessità.

Ma esistono altri trucchi molto semplici per evitare il contatto mani-viso. Un metodo utile per tenere le mani distanti dal volto è tenerle occupate. Oggetti come palle antistress possono aiutarci in questo, ma anche tenere le braccia incrociate o in grembo. Gli psicologi suggeriscono anche di utilizzare saponi o lozioni profumate: sentire un odore avvicinando le mani al viso ci può rendere più consapevoli dell’azione. Un altro modo, utile in questo caso per le donne, è il trucco. Se si ha il viso truccato si tenderà a toccarselo molto meno per non rovinarlo.

Un ultimo accorgimento è avere sempre consapevolezza di sè e delle nostre necessità o abitudini quotidiane. Avvertiamo spesso fastidio agli occhi perché ce li sentiamo secchi? Una buona soluzione è l’utilizzo di lacrime artificiali o gocce oculari apposite. Così come nel caso di irritazioni dovute alle lenti a contatto forse sarebbe bene sostituirle con gli occhiali, sempre per evitare di strofinarci troppo gli occhi con le mani. Oppure abbiamo la cattiva abitudine di mangiarci le unghie? In nostro soccorso possono giungere smalti con sapori sgradevoli ma anche post-it o sveglie che ci ricordano di terminare il gesto. Per gli amanti della tecnologia, esiste un braccialetto elettronico (Immutouch) che può costituire un valido alleato.

Ovviamente rimane sempre valido il consiglio, che al tempo del coronavirus è anche un obbligo, di lavarsi spesso e bene le mani.