Coronavirus, primo vaccino sull'uomo

Nella lotta globale al Covid-19, arriva una buona notizia dagli USA: la sperimentazione di un vaccino sull’uomo.

Lo ha annunciato il Kaiser Permanente Washington Health Research Institute di Seattle.

Il vaccino è stato chiamato “mRna-1273” e lo studio finanziato dal National Institutes of Health (Nih) prevede test su 45 giovani volontari sani con diverse dosi sviluppate congiuntamente da Nih e dalla startup biotech del Massachusetts, Moderna.

La sperimentazione ha come obiettivo la verifica degli effetti collaterali, in caso di assenza si potrà passare subito a test più ampi.

In 3-4 mesi si potrebbe arrivare al completamento dello sviluppo e l’applicazione di un nuovo vaccino, un record.

Per la convalida e i tempi di immissione su scala globale in caso di esito positivo ci vorranno comunque da 12 a 18 mesi.