Coronavirus, quando sarà pronto il vaccino? Aifa: “Almeno due anni”

coronavirus vaccino quando anni

In questa emergenza coronavirus che sembra non volersi arrestare, in molti si interrogano su quando si potrà finalmente contare su vaccino e quanto tempo ci vorrà prima che questo possa essere commercializzato. La risposta a questa non facile domanda arrivare da Nicola Magrini, direttore generale dell’Agenzia Italiana del farmaco, Aifa, che non lascia di certo spazio alle ipotesi di chi riteneva possibile la scoperta di un vaccino in tempi lampo. “Quando un farmaco efficace e specifico contro il Covid-19? Ci vorranno almeno due anni, queste le parole di Magrini.

Aifa: “Vaccino coronavirus? Tra 2 anni”

Il numero uno dell’Agenzia italiana del farmaco ha poi spiegato che: “Il nuovo monoclonale scoperto dagli olandesi non sarà disponibile in tempi brevi, la sperimentazione sull’uomo non partirà prima di un anno e serviranno almeno altri 12 mesi per i dati definitivi sulla validazione”. Un lasso di tempo necessario dunque per poter garantire che quel vaccino, oltre a proteggerci o curarci dal coronavirus, possa anche non comportare ulteriori problemi di salute per l’uomo. É un tempo tecnico necessario, che di certo non aiuta vista l’imminente emergenza, ma che purtroppo non può essere modificato.

Magrini invita poi tutti a non giungere a conclusioni azzardate sull’efficacia dei farmaci: “A breve i medici di famiglia potranno prescrivere farmaci contro l’Hiv, ma serve cautela soprattutto per gli antimalarici, che hanno notevoli rischi. Negli ospedali ci sono carenze di anestetici ma non di ossigeno e insulina, che invece servirebbero soprattutto a livello domiciliare”. Una situazione che andrà dunque gestita con grande responsabilità sia dai medici che dai pazienti, cercando di non andare ad aggravare una già complicata situazione sanitaria nazionale.