Coronavirus: riconoscerlo nei più piccoli

·2 minuto per la lettura
covid bambini
covid bambini

Le nuove varianti del covid si stanno rivelando più aggressive e contagiose, e colpiscono anche i più piccoli. In che modo, quindi, è possibile riconoscere i sintomi del coronavirus e distinguerli da quelli della comune influenza o raffreddamento?

Covid, i sintomi nei bambini

Gli esperti concordano nell’affermare che non è facile riconoscere il covid nei bambini e distinguerlo dall’influenza e dal raffreddore. La buona notizia, però, è che i più piccoli, anche se vengono colpiti dal virus, hanno un minor numero di richiesta di ospedalizzazione rispetto agli adulti.

D’altra parte, quando i bambini contraggono il virus, sono in grado di diffonderlo nelle famiglie e nelle comunità con facilità, a causa di un’alta carica virale. Inoltre, circa la metà dei bambini e dei ragazzi che si ammalano sono asintomatici, e questo costituisce un’ulteriore fonte di contagiosità che potrebbe sfuggire alla nostra attenzione.

Segnali d’allarme

Proprio per queste premesse, diventa fondamentale saper riconoscere e distinguere se siamo di fronte ad un bambino affetto da una banale influenza o da Covid-19.

Le due malattie, pur essendo molto simili come sintomatologia, presentano alcune differenze. I sintomi comuni sono mal di testa, mal di gola, congestione nasale, disturbi gastrointestinali e rinorrea.

Tipici del covid, invece, sono la tosse secca particolarmente aggressiva, la febbre alta e l’affaticamento accompagnato da dolori muscolari. I sintomi più distintivi del virus sono la perdita di gusto e olfatto e la presenza di sintomatologia respiratoria come il respiro corto.

Prevenzione

Gli esperti raccomandano la massima prudenza finché non si raggiungerà l’immunità di gregge grazie all’inoculazione del vaccino. Fino ad allora, si consiglia di mantenere la distanza di sicurezza tra uno e due metri, lavarsi spesso le mani o disinfettarle tramite appositi gel, e di indossare correttamente la mascherina, coprendo naso e bocca.

Nei bambini, alcuni modelli di mascherine potrebbero risultare troppo grandi, permettendo così al virus di diffondersi. È importante, quindi, scegliere i giusti modelli di mascherine anche per i più piccoli e assicurarsi di far aderire perfettamente questi dispositivi di protezione al viso.