Coronavirus, Tom Hanks e la moglie positivi: come stanno

Anche Hollywood trema e ha paura del coronavirus dopo che Tom Hanks, dall’Australia, attraverso un post sui social ha annunciato di essere risultato positivo ai test sul coronavirus. L’attore statunitense, secondo quanto riferito, si trovava nella terra dei canguri insieme alla moglie e attrice Rita Wilson per la produzione di un film su Elvis Presley.

“Ci siamo sentiti un po' stanchi, come se avessimo il raffreddore e alcuni dolori muscolari. Rita aveva dei brividi che andavano e venivano. Anche lievi febbri. Per fare la cosa giusta, come è necessario di questi tempi, abbiamo fatto il test per il coronavirus e siamo risultati positivi” ha scritto Hanks.

Temi di avere il coronavirus? Scarica il vademecum del ministero

L’attore ha fatto sapere che lui e la moglie sono già saranno messi in isolamento “per tutto il tempo necessario per la salute e la sicurezza pubblica".

Secondo quanto riferito da Ansa Rita Wilson aveva tenuto concerti a Brisbane e all'Opera House di Sydney la settimana scorsa e durante il fine settimana. Le implicazioni del test positivo di Hanks sono potenzialmente enormi. È possibile, anzi probabilmente, che l'intera produzione del film su Elvis, diretto da Baz Luhrmann, sarà costretta a chiudere per un massimo di due settimane. Il film è ancora in pre-produzione e l'uscita è prevista in ottobre 2021.

L’Italia chiude tutto: quali sono i negozi chiusi e quali resteranno aperti

“Vi terremo aggiornati, prendetevi cura di voi stessi” il chiaro messaggio di Hanks che, in un momento personale delicato, ha sottolineato l’importanza della prevenzione in una situazione di crisi emergenza sanitaria in tutto il mondo.