Coronavirus: tutto sulla variante delle Filippine

·2 minuto per la lettura
variante filippina covid
variante filippina covid

Le varianti di Covid continuano ad aumentare di numero. Alla variante inglese, sudafricana e brasiliana si è ora aggiunta la variante filippina del Covid. Questa mutazione non è ancora stata studiata in modo approfondito e per tale motivo le sue caratteristiche restano ancora oggi incerte. La variante in questione è stata isolata nelle Filippine dove si sono registrati numerosi casi. In Giappone è stato scoperto un caso e nel Regno Unito ne sono stati scoperti due, per questo anche in Europa si inizia a temere questa variante.

Variante filippina: cos’è e caratteristiche

In Giappone è stato scovato un caso di variante filippina che riguarda un uomo di 60 anni arrivato all’aeroporto di Narita a Tokyo il 25 febbraio 2021. La variante filippina del Coronavirus è però stata individuata anche su due persone rientrate nel Regno Unito. I due casi non sono collegati, infatti il primo riguarda un viaggio internazionale mentre il secondo non è ancora stato chiarito.

Le autorità sanitarie britanniche hanno deciso per il momento di non rivelare le aree del Regno Unito in cui sono stati individuati i due contagi da variante filippina.

Cosa si conosce di questa particolare variante del Covid?

Secondo quanto riportato dalla Public Health England, la variante filippina del Covid risulta essere più aggressiva e più contagiosa rispetto al virus originale in quanto questa nuova variante contiene al suo interno varie mutazioni differenti. Per questo motivo, le autorità sanitarie del Regno Unito hanno paura che i vaccini non riescano ad essere efficaci contro questa mutazione del virus SARS-COV-2.

Le ricerche in merito a questa variante sono però davvero poche e proprio per questo motivo ancora oggi i ricercatori non sono in grado di descriverne le caratteristiche. Essendo stata isolata da poco, servirà del tempo per decifrarne il comportamento reale in caso di infezione.