Cos'è l'orzaiolo nei bambini e come affrontarlo

·3 minuto per la lettura
orzaiolo
orzaiolo

Un orzaiolo si forma quando batteri come lo Staphylococcus Aureus infettano una delle piccole ghiandole alla base delle ciglia. L’infezione produce una protuberanza o una bolla rossa e piena di pus. Si può anche notare uno scarico giallo o bianco dal bernoccolo e la palpebra può diventare un po’ crostosa.

Un orzaiolo non è pericoloso, ma può essere irritante. Inoltre, dovrebbe essere trattato per evitare che si trasformi in un’infezione più seria e dolorosa.

Come si cura un orzaiolo?

La maggior parte degli orzaioli si apre e drena da sola entro pochi giorni, ma potresti essere in grado di aiutarlo a guarire più rapidamente con un semplice rimedio casalingo:

Basterà bagnare un panno pulito con acqua calda (non bollente) e applicarlo sull’occhio infetto del tuo bambino. Anche se probabilmente si dimenerà e farà resistenza, cerca di tenere l’impacco in posizione per 10-15 minuti alla volta, e ripeti tre o quattro volte al giorno.

Il processo potrebbe andare più liscio se applichi l’impacco quando il tuo bambino dorme o con qualche distrazione come ascoltare insieme una storia registrata. Il calore attirerà il pus verso la parte anteriore dell’orzaiolo, facendolo rompere e drenare più velocemente di quanto farebbe da solo. Non spremere mai o cercare di far scoppiare un orzaiolo. Oltre a causare dolore, potrebbe peggiorare l’infezione. Se tuo figlio è abbastanza grande, insegnagli a non strofinarsi l’occhio.

Una volta che l’orzaiolo è drenato, lava la palpebra del tuo bambino con un panno pulito o un batuffolo di cotone e dell’acqua calda, per evitare che il pus infetto si diffonda. Qualsiasi gonfiore dovrebbe scomparire entro una settimana.

Come evitare che l’infezione si diffonda

Se il tuo bambino ha un’infezione solo in un occhio, non usare lo stesso panno per pulire entrambi gli occhi, perché i batteri possono diffondersi da un occhio all’altro. Può anche diffondersi agli occhi di altre persone, quindi non condividere una salvietta o un asciugamano con tuo figlio, e lavati accuratamente le mani dopo aver toccato i suoi occhi. Lava anche le mani del tuo bambino.

Non c’è bisogno di tenere tuo figlio a casa dall’asilo o da scuola a causa del suo orzaiolo. Cerca solo di fare i trattamenti prima che esca e dopo il suo ritorno a casa. Chiedi al personale dell’asilo di lavare le mani di tuo figlio durante il giorno, e di fare attenzione a non condividere la sua salvietta o l’asciugamano con un altro bambino. Se tuo figlio va a scuola, ricordagli di lavarsi spesso le mani durante il giorno. Un’altra problematica molto diffusa è il calazio, una condizione che può essere molto fastidiosa ma non è contagiosa.

orzaiolo bambini
orzaiolo bambini

Quando dovrei chiamare il medico?

Chiedi al medico di dare un’occhiata all’orzaiolo se il tuo bambino ha 3 mesi o meno. Se ha almeno 4 mesi, chiama il pediatra se il rossore e il gonfiore si estendono a tutta la palpebra o alla palpebra opposta (superiore o inferiore). Questi possono essere segni che il tuo bambino sta sviluppando una cellulite periorbitale. Quest’ultima è una delle conseguenze più comuni di questa infezione più grave.

Chiama anche il tuo medico se l’orzaiolo non è drenato dopo una settimana di impacchi caldi, se ha più di un orzaiolo alla volta o se ne spunta uno nuovo non appena il primo sparisce. Il medico di tuo figlio probabilmente raccomanderà degli impacchi caldi, e nella maggior parte dei casi questo è tutto ciò che serve. Tuttavia, anche una pomata antibiotica può essere prescritta per aiutare ad eliminare l’infezione. In alcuni casi, viene prescritto anche un antibiotico orale.

Nel raro caso di un’infezione grave, il medico di tuo figlio può indirizzarti a un oftalmologo pediatrico, che può aprire e drenare l’orzaiolo.

Come posso evitare che mio figlio abbia un altro orzaiolo?

Sfortunatamente, non puoi fare molto per evitare che gli venga un orzaiolo. I bambini li hanno più spesso degli adulti, e alcuni sembrano più inclini di altri.

Se tuo figlio li ha spesso, potresti provare a minimizzarli pulendo le sue palpebre ogni giorno con un sapone delicato apposito.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli