Cos'è successo allo yacht di Flavio Briatore?

·2 minuto per la lettura
Photo credit: Marco Canoniero - Getty Images
Photo credit: Marco Canoniero - Getty Images

È salpato definitivamente verso nuovi lidi lo spettacolare yacht Force Blue di Flavio Briatore, orgoglio non solo del patron del Billionaire, ma anche dei nostri mari. Oggi la maestosa imbarcazione da 63 metri di lunghezza e tre piani di altezza si trova probabilmente al largo delle coste brasiliane insieme al suo nuovo proprietario Bernie Ecclestone dopo che lo Stato italiano l'ha venduto senza attendere la sentenza definitiva della Corte di Cassazione. È l'ultimo capitolo di una vicenda che da 11 anni vede l'imprenditore italiano accusato di evasione fiscale. Ma cosa è successo esattamente al mega yacht di Briatore?

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Tutto ha inizio nel maggio del 2010 quando la Guardia di Finanza fa irruzione sul Force Blue: a bordo ci sono solo una ventina di uomini dell'equipaggio e l'ex moglie di Briatore Elisabetta Gregoraci che all'epoca stava allattando al seno il figlio della coppia Nathan Falco. I militari, giunti a sirene spianate, "con modi bruschi" — dirà poi alla stampa la velina — intimano i passeggeri di scendere immediatamente perché l'imbarcazione è sotto sequestro. Il manager, che in quel momento non è a bordo, è accusato di aver fatto figurare il Force Blue per uso diportistico, simulando un'attività di noleggio e l’emissione di false fatture, che avrebbe comportato un'evasione dell’Iva tra il 2006 e il 2010 per 3,6 milioni di euro. Ha inizio così una lunga trafila giudiziaria per il manager, contro il quale però le accuse negli anni cominciano a cadere, alcune per riconosciuta insussistenza e altre perché cancellate dalla prescrizione. Fino all'ottobre 2019, quando l’ultima udienza davanti alla Corte d’appello di Genova conferma il dissolversi di tutti i reati ma non ritira l'ordine di confisca del mega yacht. Il provvedimento a sua volta viene annullato per ben due volte dalla Cassazione, che rigetta la confisca e chiede ai giudici di secondo grado di rivederlo o motivarlo meglio.

Photo credit: Pietro S. D'Aprano - Getty Images
Photo credit: Pietro S. D'Aprano - Getty Images

Peccato però che nel frattempo lo Stato italiano, senza attendere la sentenza della Cassazione, ha fissato ugualmente la data per la vendita all'asta del bene, che il 27 gennaio l'ex magnate della Formula Uno Ecclestone è riuscito ad aggiudicarsi alla modesta cifra di 7 milioni di euro. Un vero affare per il nuovo proprietario, dal momento che il valore del mega yacht sarebbe circa il triplo. A questo punto, per la terza volta, i legali di Briatore torneranno a processo e se la confisca dovesse essere annullata definitivamente il tribunale imporrà allo Stato di risarcire mister Billionaire. In ogni caso, "chiunque dovesse vincere, è stato fatto un danno enorme o a me oppure allo Stato — dichiara il manager al Corriere —: il Force Blue valeva circa 20 milioni di euro".