Cos’è e funzionamento del pagamento dilazionato

·3 minuto per la lettura
Acquisti
Acquisti

Scalapay è un rivoluzionario metodo di pagamento frazionato che si avvale di una tecnologia finanziaria, detta FinTech, specializzata nella gestione di pagamenti dilazionati. Scegliere di utilizzare Scalapay per effettuare i propri acquisti, quindi, offre la possibilità di comprare prodotti e pagarli in un secondo momento: il tutto, a portata di click. Ecco come funziona Scalapay.

Come funziona Scalapay?

Il metodo di pagamento frazionato di ultima generazione Scalapay, introdotto in Italia nel corso del 2019, può essere usato per acquistare beni e servizi su tutti i siti dedicati all’e-commerce e su tutti i negozi fisici convenzionati. Una volta individuati i prodotti da comprare, Scalapay consente ai propri clienti di dilazionare il pagamento in tre rate che verranno saldate con scadenza mensile. La cifra da versare non è soggetta a interessi né verranno applicati costi aggiuntivi. Pertanto, l’impiego di Scalapay da parte degli utenti avviene in modo totalmente gratuito.

La tecnologia Scalapay, inoltre, è attualmente disponibile non solo in Italia ma anche in Germania e in Francia.

Il funzionamento di Scalapay è estremamente semplice e intuitivo: dopo aver inserito tutti i prodotti che si desidera acquistare, è sufficiente fare click sull’apposito pulsate tramite il quale finalizzare l’ordine. A questo punto, l’importo totale verrà automaticamente suddiviso in tre rate. Conclusa la procedura, il cliente pagherà la prima rata al momento dell’ordine mentre la seconda dovrà essere saldata a distanza di un mese dal giorno dell’acquisto e la terza verrà addebitata dopo due mesi dal giorno dell’acquisto.

Come già accennato, il servizio è gratis per i clienti, purché non vengano riscontrate anomalie e tutti i pagamenti risultino versati entro le rispettive date di scadenza. Ai venditori, invece, viene imposto il pagamento di una commissione che, in cambio, ricevono immediatamente la cifra totale dell’importo dovuto.

Scalapay, inoltre, si assume la responsabilità di gestire tutti rischi inerenti possibili frodi o insoluti.

Come iniziare a usare Scalapay

Per iniziare a sfruttare il metodo di pagamento frazionato offerto da Scalapay è sufficiente creare un account personalesul sito ufficiale del servizio oppure indicare l’opzione di pagamento, cliccando sullo specifico pulsante presente sul sito e-commerce partner al momento del check-out. Inserendo i dati e le informazioni richieste, compresa una carta o altro metodo di pagamento validi, il sistema suddivide immediatamente la cifra in tre parti applicando Scalapay. Talvolta, l’esito della procedura potrebbe risultare negato, a seguito del controllo dei dati forniti. Tuttavia, le richieste vengono accettate in circa l’80% dei casi: una simile percentuale rappresenta il tasso più elevato del settore.

Nei negozi fisici

I siti e-commerce non sono gli unici partner che hanno aderito a Scalapay.

Dal mese di settembre del 2020, infatti, tra i partner Scalapay figurano anche molti negozi fisici (circa 1.500). Qualora un cliente voglia usare Scalapay in un punto vendita fisico, dovrà eseguire la procedura “in-store” presente sul sito del negozio, digitate la cifra da rateizzare e generare un barcode da presentare alla cassa. Il barcorde ha una validità di un’ora, dopodiché l’operazione verrà automaticamente annullata.

Partner Scalapay

Tra i siti di e-commerce e i negozi fisici convenzionati con Scalapay sono presenti oltre un migliaio di marchiinternazionali tra i quali: Liu Jo, Calzedonia, Piquadro, Patrizia Pepe, Colmar, Pandora, LIL Milan, Yamamay, Freddy, Bata, Miss Bikini, Zuiki, Ferraris boutique, Pinalli, Nuvolari, Carrera Jeans, Cath Paname, Camicissima, Lanieri, Decathlon e molti altri.