Cos’è la Pink Tax?

Cos’è):

Per pink tax si intende il sovrapprezzo che le donne pagano su determinati prodotti semplicemente perché diretti ad un target femminile.

Non è una vera e propria tassa: in pratica lo stesso prodotto è sottoposto ad Iva con aliquota fiscale diversa a seconda della destinazione di mercato.

(Su quali prodotti):

Questo “sovrapprezzo invisibile” colpisce moltissime categorie di prodotti, dall’abbigliamento alle scarpe, dai prodotti per la cura della persona a deodoranti e profumi.

Il nome deriva dal packaging: per tradizione, i prodotti destinati alle donne vengono presentati o associati al rosa.

(La Tampon tax):

Pannolini e assorbenti femminili vengono colpiti dall’Iva al 22%, lo scaglione massimo riservato ai beni di lusso.

Questa tassazione ha sollevato proteste da parte di diverse associazioni, che chiedono che tali prodotti vengano considerati beni necessari e quindi sottoposti ad un’Iva inferiore.