Cos’è questa storia (assurda) di Fedez indagato per diffamazione per il testo di una sua canzone

·2 minuto per la lettura
Photo credit: Vittorio Zunino Celotto - Getty Images
Photo credit: Vittorio Zunino Celotto - Getty Images

Non passa giorno senza che Fedez non sia al centro di qualche polemica. Se qualche giorno fa si parlava della sua foto sui tacchi insieme a Chiara Ferragni, oggi la questione è ben più pesante. È arrivata la notizia che Fedez è indagato per diffamazione dalla Procura di Roma e dietro la sua accusa ci sarebbe Pietro Maso, l'uomo che nel 1991 ha ucciso entrambi i genitori al fine di ottenere l'eredità.

Come si sono incontrate queste due figure? Colpa della canzone No Game Freestyle in cui Fedez e Tha Supreme cantano sul beat di Young Miles, uscita lo scorso maggio. Nel brano Fedez chiude una barra facendo riferimento al killer: "Flow delicato, pietre di raso, saluti a famiglia da Pietro Maso, la vita ti spranga sempre a testa alta come quando esce sangue dal naso". Da qui l'uomo, che da quando è tornato in libertà nel 2015 evidentemente è diventato fan di Fedez, si è sentito offeso dalla citazione e ha deciso di sporgere denuncia tramite l'avvocato Alessio Pomponi. L'accusa è di diffamazione aggravata, come scrive Maso nella denuncia: "È richiamata in maniera esplicita la drammatica vicenda personale e processuale che mi ha visto coinvolto e che, a distanza di anni e di un faticoso e doloroso percorso personale, sono riuscito a superare".

Photo credit: Jacopo M. Raule - Getty Images
Photo credit: Jacopo M. Raule - Getty Images

Nonostante le ragioni di Maso, è importante ricordare che nella forma artistica del rap la citazione a personaggi noti è un topos praticamente irrinunciabile. Criminali, mafiosi, serial killer, politici, celebrità: tutti vengono continuamente citati nelle canzoni hip-hop dalla notte dei tempi e le denunce per questo, fatta eccezione per la faida tra Kanye West e Taylor Swift su Famous, sono praticamente inesistenti. Eppure ecco che Fedez si trova coinvolto in un ennesimo caso: sarà lui ad attirare i guai con la sua enorme visibilità?

Nel frattempo il cantante è coinvolto nelle indagini della Procura di Roma anche come parte lesa, nelle vicende in cui Fedez ha a sua volta accusato Rienzi, il presidente Codacons, per diffamazione. Un serpente che si mangia la coda e che, in un modo o nell'altro, tiene Fedez impegnato a colpi di battaglie legali.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli