Cosa dovrebbero sapere le donne di colore sul secondo trimestre di gravidanza

donne di colore secondo trimestre
donne di colore secondo trimestre

Per le donne di colore e per tutte le donne, il secondo trimestre è il momento in cui la gravidanza entra nel vivo. Questo è il momento ideale per iniziare a lavorare sul vostro piano di nascita. Che si scelga di partorire a casa o in ospedale, con o senza antidolorifici, è meglio avere una visione chiara di uno dei giorni più belli della propria vita.

Le donne di colore corrono un rischio maggiore di complicazioni durante il secondo trimestre, ma la maggior parte dei problemi sono evitabili. Ecco tutto quello che c’è da sapere per comunicare con i medici e prevenire i rischi per la salute.

Quello che ogni donna di colore dovrebbe sapere sul secondo trimestre

Il secondo trimestre si svolge tra la 14a e la 26a settimana. Molti lo chiamano “il periodo d’oro”, perché scompaiono effetti collaterali come nausea e stanchezza. Tra la 16a e la 20a settimana si iniziano a sentire per la prima volta delle oscillazioni, un effetto noto come “accelerazione”. A 20 settimane, l’utero si è espanso fino all’altezza dell’ombelico e la maggior parte delle donne inizierà a mostrare il proprio corpo. Al quarto mese il bambino avrà ciglia, unghie, sopracciglia e persino capelli.

Esami del secondo trimestre

Durante il secondo trimestre, il medico eseguirà dei test sul fattore Rh del sangue. La maggior parte delle persone risulta positiva al fattore Rh, ma se il risultato è negativo, il medico può prescrivere iniezioni di immunoglobulina Rh (Rhogam). Questo trattamento impedisce lo sviluppo di anticorpi che potrebbero danneggiare il feto. Verrà effettuata anche un’ecografia per conoscere il sesso del bambino. Queste ecografie non sono sempre accurate, quindi cercate di aspettare a dipingere la cameretta fino a quando le prospettive non saranno più definite nel terzo trimestre. Ricordate che avete il diritto di rifiutare qualsiasi esame che non vi faccia sentire a vostro agio.

Sintomi comuni del secondo trimestre

Tra gli aspetti positivi dell’ingresso nel secondo trimestre ci sono una maggiore energia, un sonno migliore e meno nausee mattutine. Molte persone considerano il secondo trimestre il periodo migliore della gravidanza, ma questo periodo presenta comunque degli aspetti negativi. Molte donne sperimentano un aumento dell’appetito, con conseguente aumento di peso e smagliature. È possibile che si verifichino dolori alla schiena, instabilità emotiva e gonfiore agli arti inferiori. Dolori all’utero, alla pancia e allo stomaco sono tipici, poiché il feto continua a crescere e a esercitare pressione. Sono comuni anche condizioni della pelle come vene varicose, pigmentazione e scurimento dei capezzoli.

donne di colore secondo trimestre gravidanza
donne di colore secondo trimestre gravidanza

GERD (reflusso acido)

Gli ormoni della gravidanza sono responsabili del bruciore di stomaco sia nel secondo che nel terzo trimestre. Livelli elevati di progesterone causano il rilassamento del muscolo che si trova tra l’esofago e lo stomaco, consentendo all’acido dello stomaco di risalire verso l’alto. Il cambiamento della dieta è uno dei modi migliori per prevenire o ridurre il bruciore di stomaco. Sebbene non esistano alimenti universalmente “vietati”, i fattori scatenanti della dieta più comuni sono:

  • Cibi acidi, come agrumi e pomodori

  • Carni grasse o fritte

  • Cibi piccanti

  • Cioccolato

  • Caffè

  • Bevande gassate

  • Alcool

Se il pensiero di abbandonare il caffè e le enchiladas piccanti è troppo forte per essere sopportato, si possono adottare altri accorgimenti sullo stile di vita. Ad esempio, si possono intervallare i pasti consumando sei pasti più piccoli nel corso della giornata invece di tre. Anche la velocità di alimentazione è importante: mangiare lentamente può ridurre il bruciore di stomaco, mentre mangiare velocemente ha l’effetto opposto. Altri accorgimenti per prevenire il bruciore di stomaco sono:

  • Indossare abiti larghi

  • Bere tra i pasti, ma non durante i pasti

  • Masticare gomme senza zucchero

  • Limitare la caffeina

  • Appoggiarsi a dei cuscini durante la notte

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli