Cosa fare in caso di scossa elettrica nei bambini

·5 minuto per la lettura
scossa elettrica
scossa elettrica

Se il tuo bambino prende una scossa elettrica, cerca immediatamente assistenza medica perché potrebbero esserci lesioni interne che non puoi vedere. I modi più comuni in cui i bambini, specialmente i neonati e i bambini piccoli, prendono la scossa sono masticare i cavi elettrici e infilare oggetti metallici in prese non protette. Ricorda, per qualsiasi evenienza, di avere un kit di pronto soccorso ben fornito.

Cosa succede se il bambino prende una scossa elettrica?

Una scossa elettrica avviene quando il tuo bambino entra in contatto fisico diretto con l’elettricità – mordendo un cavo elettrico, per esempio – e la corrente attraversa il suo corpo.

Quali lesioni provoca la scossa elettrica nei bambini?

Le lesioni elettriche possono variare da un disagio momentaneo a danni permanenti agli organi (e persino alla morte). L’entità delle lesioni dipende dalla fonte, dal voltaggio e dalla forza della corrente, così come dalla durata del contatto con il bambino.

Attenzione: solo un medico professionista può determinare la gravità di qualsiasi lesione elettrica. Mentre il tuo bambino può avere lesioni esterne che sembrano minori, potrebbero esserci gravi danni interni.

I principali modi in cui la corrente elettrica causa lesioni sono:

  • Arresto cardiaco quando la corrente interferisce con il cuore

  • Danni interni – compresi organi danneggiati (cuore, reni, cervello), muscoli, tessuti, ossa e nervi – dovuti al passaggio della corrente nel corpo

  • Ustioni interne ed esterne

  • Lesioni da cadute che avvengono dopo il contatto con l’elettricità

  • Intorpidimento o formicolio

  • Contrazioni muscolari

  • Dolore o debolezza

  • Mal di testa

  • Convulsioni

Cosa devo fare in caso di scossa elettrica?

Immediatamente, separa il tuo bambino dalla fonte dell’elettricità. Non toccare il tuo bambino se è ancora in contatto con la fonte elettrica! Toccarlo potrebbe far passare la corrente attraverso di te. Spegni la fonte di elettricità – scollega il cavo o spegni l’interruttore principale. Nota: spegnere un apparecchio potrebbe non fermare il flusso di elettricità.

Se non puoi spegnere la corrente, allontana la fonte elettrica, come un filo, usando un oggetto non conduttore e non metallico fatto di cartone, plastica o legno, come un manico di scopa di legno. Non toccare un filo sotto tensione o raggiungere l’acqua in cui c’è corrente elettrica.

Se non puoi rimuovere la fonte di elettricità e devi invece spostare il tuo bambino, isolati con un oggetto asciutto e non metallico, come guanti di gomma o vestiti spessi, che non conducono elettricità. Inoltre, stai su qualcosa di asciutto che non conduca l’elettricità, come giornali piegati o un tappetino di gomma.

Cosa dovrei fare dopo? Devo chiamare il 118 o andare al pronto soccorso?

Se tuo figlio non respira o non ha polso:

Se il tuo bambino ha segni di shock (come pelle fredda e umida o colore della pelle più pallido del solito):

  • Chiama il 118.

  • Stendetelo con la testa leggermente più bassa del tronco del corpo e sollevate le gambe.

Se il tuo bambino ha delle ustioni:

  • Vai al pronto soccorso.

  • Non toccare le ustioni, non rompere le vesciche e non togliere i vestiti bruciati. Il medico curerà le ustioni e controllerà i danni interni. Se tuo figlio ha ustioni gravi o danni interni, sarà ricoverato in ospedale.

  • Le ustioni della bocca possono essere più profonde di quanto sembrino e possono sanguinare ore o addirittura giorni dopo l’ustione. Se questo accade, mettici sopra un tampone pulito e chiama subito il medico di tuo figlio.

Se, infine, riceve una scossa elettrica ma non sembra avere alcun sintomo, chiama il medico o vai al pronto soccorso. Anche senza sintomi evidenti, tuo figlio deve comunque essere valutato il prima possibile da un medico.

Quali sono le cause più comuni delle scosse elettriche?

Per i bambini piccoli, le cause più comuni sono:

  • Mordere o masticare i cavi elettrici

  • Infilare oggetti metallici (come gli utensili da cucina) nelle prese o premere la bocca contro la presa

  • Giocare con i cavi elettrici e le luci (sugli alberi di Natale, per esempio)

  • Essere in acqua quando una corrente elettrica entra in contatto (un asciugacapelli cade in una vasca da bagno, per esempio)

scossa elettrica bambini
scossa elettrica bambini

Cosa posso fare per prevenire le scosse elettriche?

Proteggi il tuo bambino dalle scosse elettriche facendo quanto segue:

  • Coprire le prese di corrente con copri-spine e posizionare mobili pesanti davanti ad esse, se possibile.

  • Smaltire gli oggetti con cavi vecchi o sfilacciati.

  • Tenere i cavi elettrici fuori dalla portata dei bambini.

  • Controlla due volte che le prese in bagno, in cucina e in giardino abbiano interruttori di circuito di guasto a terra (GFCI). Un GFCI è un interruttore ad azione rapida progettato per prevenire folgorazioni accidentali interrompendo la corrente se il flusso di elettricità viene interrotto.

  • Scollegare gli elettrodomestici quando non sono in uso, specialmente in cucina e in bagno.

  • Quando sei all’aperto con tuo figlio, fai attenzione ai pali elettrici rotti e ai cavi caduti, soprattutto dopo un temporale.

  • Assicura la supervisione di un adulto quando tuo figlio si trova in un’area con potenziali pericoli elettrici.

  • Controlla i giocattoli elettronici e butta via quelli che fanno scintille, sono caldi o hanno un odore strano.

  • Fissare i cavi sciolti delle apparecchiature elettriche (compresa l’illuminazione stagionale) con fascette per cavi o fili, come le fascette.

  • Posiziona la TV e le apparecchiature audio vicino al muro, in modo che il tuo bambino non possa raggiungere i cavi dietro. Oppure attacca il televisore al muro.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli