Cosa fare durante il travaglio attivo: preziosi consigli

cosa fare durante il travaglio attivo
cosa fare durante il travaglio attivo

Ora che abbiamo spiegato cosa fare all’inizio del travaglio, vi starete chiedendo cosa fare durante il travaglio attivo (la fase successiva). “Come faccio a sapere quando sono in travaglio attivo e cosa faccio una volta lì?” sono domande che molte donne si pongono. Vi spiego cosa aspettarvi e quali opzioni avete a disposizione. Questo vi aiuterà a fare le scelte migliori per voi e per il vostro bambino.

Che cos’è il travaglio attivo?

Si parla di travaglio attivo quando la cervice si è dilatata fino a 6 centimetri e le contrazioni durano dai 45 ai 60 secondi, a distanza di 3-5 minuti l’una dall’altra, con uno schema costante per almeno un’ora. Noterete una differenza perché le contrazioni diventeranno più forti. Richiederanno una maggiore concentrazione e attenzione. Quando sarete in travaglio attivo, non potrete negare di essere in travaglio!

Come ci si sente?

All’inizio del travaglio, la situazione non dovrebbe essere così intensa. Potete camminare e parlare durante le contrazioni, mentre sentite le sensazioni simili ai crampi che si sviluppano lentamente. Il travaglio attivo è quando si riconosce uno schema delle contrazioni. Le contrazioni non scompaiono e diventano più intense con il passare del tempo. Di solito iniziano con un dolore sordo e basso che aumenta e diventa sempre più forte.

Consigli su cosa fare durante il travaglio attivo

Cambiare posizione e muoversi

La situazione è migliorata, quindi è ora di muoversi! Le contrazioni sono più efficaci: più ci si muove, più le cose si velocizzano. Cambiare posizione durante il travaglio attivo almeno ogni ora, preferibilmente 30 minuti, è ideale per aiutare il bambino a scendere, esercitando una maggiore pressione sul collo dell’utero per aiutarlo ad aprirsi/dilatarsi. Fate una passeggiata, salite le scale e muovete i fianchi da una parte all’altra per favorire l’apertura del bacino.

Rimanere nutrite e idratate

Come già detto, è altrettanto importante mantenersi nutrite e idratate durante il travaglio attivo. Avete bisogno di carburante per andare avanti. Se siete ancora a casa, avrete accesso a tutti i vostri spuntini (teneteli pronti per il travaglio e il parto) e alle bevande che vi faranno sentire bene e in forze.

cosa fare durante il travaglio attivo consigli
cosa fare durante il travaglio attivo consigli

Usate le tecniche di conforto

Sia che vogliate avere un parto naturale o un parto medicalizzato, è bene conoscere alcune misure di conforto per il travaglio. Perché? A volte l’epidurale funziona e a volte non funziona, e altri farmaci antidolorifici attenuano solo le contrazioni e non eliminano il dolore. Imparare alcune tecniche di gestione del dolore per aiutarvi a superare il travaglio può renderlo molto più facile e accelerare il processo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli