Cosa fare il primo dell’anno a Torino: idee e consigli

Cosa fare il primo dell’anno a Torino: idee e consigli

La città di Torino è il luogo ideale per trascorrere il primo dell’anno tra arte, divertimento e storia. Ecco alcune idee per godersi questo giorno e rendere speciale il mese di Gennaio. Ecco cosa fare il primo dell’anno a Torino.

Cosa fare il primo dell’anno a Torino

Dopo una notte di grande festa, è possibile non disperdere la magia di Capodanno continuando a divertirsi durante la giornata successiva. Iniziare l’anno nuovo nel modo giusto è importante, diamo così il benvenuto a Gennaio.

I Mercatini di Natale

La prima cosa che si può fare per rendere il primo dell’anno a Torino davvero indimenticabile è visitare il suggestivo Mercatino di Natale. Quest’ultimo si tiene nella centralissima Piazza Castello e può essere visionato fino al 6 gennaio, ma scoprirlo proprio nel giorno più importante di tutto l’anno può essere un’occasione da non lasciarsi sfuggire.

Gli allestimenti sono presenti in zona a partire da Natale, ma una bella passeggiata da queste parti può consentire di acquistare regali interessanti, magari, in vista dell’Epifania. Non mancano piatti tipici e autentiche primizie gastronomiche provenienti non solo dal Piemonte, in grado di dare vita ad un’atmosfera davvero unica. In alternativa, si può andare anche in altri piccoli mercati come quelli di Piazza Santa Rita e del Cortile del Maglio. Ogni scelta può essere questa corretta per dare la giusta impronta ad un anno nuovo che deve portare gioia e tranquillità.

mercatini di natale torino

Una visita al museo

Nella lista non potevano assolutamente mancare i musei, con la prospettiva di poter fissare un appuntamento con l’arte e la cultura in tutte le loro forme. Alcune strutture sono aperte anche di mattina e sono adatte, quindi, per coloro che non riescono a dormire troppo a lungo neanche nella mattinata di Capodanno. Per esempio, ci si può recare presso la Palazzina di Caccia di Stupinigi e dare un’occhiata alla mostra dedicata a Vivian Maier (ore 10-18.30), con i vari scatti segreti della fotografa statunitense.

Da non perdere neanche la straordinaria Reggia di Venaria Reale, che dalle 11 alle 19.30 permette agli appassionati di ammirare la residenza storica dei Savoia e prendere parte ad ulteriori mostre interessanti.

reggia di venaria reale

Chi predilige il museo solo di pomeriggio può presentarsi dalle ore 14 alle 19 alla Pinacoteca Agnelli e conoscere una mostra temporanea dedicata al Giappone. Dalle 15 alle 20, è aperto anche il Museo Nazionale del Cinema. Per coloro che non possono fare a meno della cultura, c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Una pista di pattinaggio

I mercatini e i musei locali non soddisfano? Chi ha intenzione di sgranchirsi le ossa fin dal primo dell’anno e rendere la propria esperienza torinese diversa dal solito deve recarsi in Piazza Solferino. Qui sarà allestita una meravigliosa pista di pattinaggio, aperta per l’intera giornata e adatta sia a utenti alle prime armi sia ad appassionati di lunga data. La base è disponibile per l’intera giornata e può consentire di smaltire i vari cenoni di Natale e Capodanno all’insegna del puro divertimento, magari insieme alle persone più care o con la chance di conoscerne altre. Come già detto in precedenza, da queste parti è disponibile uno dei numerosi mercatini natalizi torinesi.

Nel complesso, le opportunità non mancano per decidere cosa fare il primo dell’anno a Torino. Ciò che conta è saper trovare una soluzione perfetta sia per chi vive nel capoluogo piemontese in pianta stabile, sia per chi la vuole visitare in un’occasione particolare come quella relativa al Capodanno. Sta al cittadino e al turista scegliere la proposta più adatta ai propri gusti personali.