Cosa fare se gli arti del bambino sembrano rigidi

·2 minuto per la lettura
Gli arti del bambino sembrano rigidi
Gli arti del bambino sembrano rigidi

Se gli arti del bambino sembrano rigidi, potrebbe avere quello che viene descritto come un alto tono muscolare (ipertonia), il che significa che i suoi muscoli sono cronicamente contratti. Potreste notare che vostro figlio tiene le mani in pugni stretti o che sembra incapace di rilassare certi muscoli.

Può anche avere difficoltà a lasciare andare un oggetto, per esempio, o difficoltà a muoversi da una posizione all’altra. Inoltre, le sue gambe potrebbero incrociarsi (come le forbici) quando lo prendete in braccio.

Gli arti del bambino sembrano rigidi: cause

La rigidità degli arti è il sintomo più comune della paralisi cerebrale di tipo spastico, un disturbo del movimento o della coordinazione diagnosticato in circa 10.000 bambini ogni anno. Nella paralisi cerebrale spastica, un’anomalia del cervello invia al corpo segnali che attivano eccessivamente alcuni gruppi muscolari. A volte può essere legata a cause specifiche, come la prematurità, ma in molti casi la causa dell’anomalia cerebrale non è chiara.

Circa la metà dei bambini affetti ha una forma grave di paralisi cerebrale, il che significa che avranno bisogno di un tutore, un deambulatore o una sedia a rotelle per muoversi. Altri hanno una forma più lieve. Alcuni hanno altre disabilità dello sviluppo, come una disabilità intellettuale o un’alterazione della vista o dell’udito.

se Gli arti del bambino sembrano rigidi
se Gli arti del bambino sembrano rigidi

Cosa può raccomandare il medico

“Il trattamento più comune per la paralisi cerebrale è la terapia fisica, che scioglie e allunga i muscoli tesi e iperattivi e guida il bambino ad acquisire abilità motorie ed eseguire compiti funzionali in modo più efficiente”, dice il fisioterapista Gay Girolami.

“Abbiamo impostato l’ambiente in modo che sia motivante”, dice, “e organizziamo le attività in modo che il bambino possa esercitarsi in una varietà di modi. Un bambino raddrizzerà il gomito allungandosi sopra la testa per lanciare una palla. Lo farà anche se sta giocando con le carriole sul pavimento”.

Il massaggio e lo yoga possono entrambi migliorare la lunghezza e la flessibilità dei muscoli. Anche la tossina botulinica (comunemente conosciuta con il nome commerciale Botox), che paralizza temporaneamente i muscoli, può essere utile. È usato nei bambini a partire da 18 mesi. La tossina viene iniettata direttamente nel muscolo del bambino, come un tendine del ginocchio. Questo “congela” temporaneamente l’attività del muscolo, fornendo una finestra da due a quattro mesi durante la quale il bambino può praticare movimenti specifici per allungare il muscolo teso e costruire il muscolo opposto.

Gli arti del bambino sembrano rigidi consigli
Gli arti del bambino sembrano rigidi consigli

Creare un equilibrio tra i due gruppi muscolari opposti sostiene piuttosto che limitare la funzione. “Botox è un trattamento medico relativamente nuovo e promettente“, dice Andrew Adesman, capo della pediatria dello sviluppo e del comportamento allo Schneider Children’s Hospital di New York. “I clinici stanno solo ora capendo meglio come può essere usato per il massimo beneficio nei bambini con paralisi cerebrale”.

I miorilassanti possono essere prescritti per gli adulti con paralisi cerebrale, ma sono raramente usati nei bambini perché causano sonnolenza.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli