Cosa fare se il bambino non riesce a pronunciare le consonanti finali

·2 minuto per la lettura
Il bambino non riesce a pronunciare le consonanti finali
Il bambino non riesce a pronunciare le consonanti finali

Se il bambino non riesce a pronunciare le consonanti finali, non c’è necessariamente da preoccuparsi. Errori di pronuncia come questi sono comuni nei bambini piccoli. Se gli estranei non riescono a capire vostro figlio entro i 3 anni, allora la sua articolazione potrebbe aver bisogno di un’attenzione professionale. Tuttavia, prima di questa età, dire solo parti di parole è abbastanza comune. Se il vostro bambino sembra imparare un grande vocabolario di parole, non preoccupatevi troppo. Dovreste, comunque, modellare la forma corretta di ogni parola che pronuncia male ripetendogliela naturalmente come parte di una frase.

Per esempio, quando dice “ga”, ripetete “Sì, un gatto”. Il vostro bambino potrebbe semplicemente aver bisogno di una maggiore esposizione alla parola per sviluppare le capacità di articolazione necessarie per dirla correttamente. Tuttavia, non ditegli che la sua pronuncia non è corretta e non istruitelo direttamente su come dire la parola. Limitatevi a pochi esempi al giorno, perché il vostro bambino potrebbe scoraggiarsi se sembrate troppo concentrati su come sta dicendo le cose, piuttosto che su cosa sta dicendo.

Il bambino non riesce a pronunciare le consonanti finali

Un modo divertente per lavorare sulla pronuncia con il vostro bambino è quello di giocare a un gioco di imitazione “io dico, tu dici”. Voi dite la parola e poi la fate ripetere al bambino. Cambiate dopo un po’, dando al vostro bambino la possibilità di condurre mentre voi seguite. Un’altra idea è quella di indicare le immagini nei libri che contengono il suono con cui il vostro bambino ha problemi: un gatto, un pipistrello, un tappeto ecc.

Il bambino non riesce a pronunciare le consonanti finali
Il bambino non riesce a pronunciare le consonanti finali

Potreste anche divertirvi a trovare immagini nelle riviste e creare il vostro libro di suoni. Naturalmente, però, non volete che il vostro bambino sappia che lo state facendo come un esercizio di pronuncia, poiché non volete renderlo consapevole del suo linguaggio. È solo un’attività divertente da fare insieme. Qualsiasi strategia scegliate, assicuratevi che il bambino possa vedere la vostra faccia mentre pronunciate correttamente le parole.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli