Cosa fare se il bambino cade dal seggiolone

bambino cade seggiolone

Le lesioni ai bambini piccoli si verificano di continuo e nella maggior parte dei casi non dipendono dalla mancanza di attenzione. A volte però, una caduta può provocare una lesione che necessita punti o avere conseguenze più gravi. Se non sai cosa fare quando il bambino cade dal seggiolone, ecco una serie di consigli su come comportarti in base alla gravità dei casi.

Bambino cade dal seggiolone: cosa fare

A primo sguardo, le lesioni alla testa dei bambini possono sembrare più gravi di quello che sembrano, quindi non farti prendere dal panico. Perdere il controllo non aiuta né te né il bambino, quindi fai del tuo meglio per restare calmo e procedi al controllo.

Se il bambino sanguina, chiama un ambulanza e nell’attesa fallo sdraiare e tienilo tranquillo. Tieni le sue spalle leggermente sollevate. Prendi un panno pulito o una benda sterile e premi sulla ferita con una leggera pressione. Tieni presente che in testa si concentrano molti vasi sanguigni, quindi anche con piccoli tagli, il sanguinamento è sempre più abbondante che in altre parti del corpo.

Se vedi piccoli tagli sul viso o urti sulla testa e il bambino non sembra particolarmente dolorante, applica un impacco freddo sulla parte lesa con del ghiaccio, ma va bene anche una scatola di piselli surgelati o altro. Mantieni il ghiaccio per circa 20 minuti per evitare che la parte si gonfi. Se il bambino è ancora dolorante e ha più di sei mesi, puoi dare qualche farmaco specifico per bambini per alleviare il dolore. Se la situazione non si risolve in questo arco di tempo, è il caso di contattare il pediatra o raggiungere il pronto soccorso.

Il bambino cade dal seggiolone: quando chiamare il dottore

Gran parte delle lesioni causate da una caduta possono essere curate a casa e se il bambino è comunque vigile, risponde agli stimoli e in 10 minuti circa smette di piangere, la lesione è probabilmente lieve. Nel caso invece si presenti uno dei seguenti sintomi, contatta il pediatra o recati al pronto soccorso:

  • Vedi un taglio profondo sul viso di tuo figlio. Spesso richiede punti.
  • Dopo 10 minuti dall’applicazione di una benda sulla ferita, l’emorragia non si arresta.
  • Il bambino non smette di piangere anche dopo 10 minuti circa.
  • Sei sicuro che tuo figlio sia atterrato a testa in giù sul pavimento o una superficie dura.

Cosa fare se sospetti una commozioni cerebrale nel bambino

Se dalla caduta dal seggiolone tuo figlio ha subito un duro colpo ed è rimasto incosciente anche per pochi secondi, potrebbe aver riportato una commozione cerebrale, ossia un ematoma al cervello. Contatta immediatamente il pediatra, il quale potrebbe consigliarti diverse soluzioni:

  • Tieni il bambino sveglio e assicurati che nella prima ora sia in grado di svolgere le sue attività. Prima di metterlo a dormire, assicurati che risponda agli stimoli. Se è già un abile camminatore, assicurati che non perda continuamente l’equilibrio.
  • Dopo averlo messo a dormire, controllalo nelle prime due ore per controllare il suo schema respiratorio e il colore della sua pelle. Se diventa pallido o mostra irregolarità nel respiro, prova a svegliarlo. Se si sveglia ed è calmo, può tornare a dormire, se non si sveglia chiama immediatamente un’ambulanza.
  • Tienilo sotto osservazione nelle 24 ore successive. Se il bambino presenta vomito, confusione, problemi con l’equilibrio, svogliatezza, irritabilità, si rifiuta di mangiare o dormire, problemi respiratori, biascicamento, occhi incrociati o pupille dilatate, perdita di sangue dal naso o perdite di coscienza, raggiungi immediatamente il pronto soccorso.