Cosa mangiare in caso di pressione molto alta

·2 minuto per la lettura
ipertensione alimenti
ipertensione alimenti

L’ipertensione è una patologia che afflige una grossa fetta di popolazione e rischia di essere l’inizio per altre malattie di tipo cardiovascolare o renale: cosa possiamo fare, a partire dalla dieta e dagli alimenti da evitare totalmente, per ridurre i problemi legati a questo disturbo? Vediamolo insieme.

Ipertensione: cos’è, rischi, alimenti da evitare

Ci sono persone che soffrono di questa malattia e probabilmente non ne sono consapevoli, perché non si accorgono dei sintomi ad essa legati. Ma l’ipertensione è una patologia di cui è molto importante conoscere le caratteristiche, perché altamente rischiosa per il nostro cuore. Si parla di ipertensione arteriosa quando la pressione sanguigna eccede rispetto ai valori che normalmente dovrebbe avere, superando i 140 di massima (ovvero la pressione sistolica) e i 90 di minima (pressione diastolica).

I soggetti più a rischio quando la pressione si alza in maniera smisurata possono essere le donne in gravidanza, i diabetici, i bambini e chi soffre di ulteriori patologie. Questi rischi sono legati prevalentemente alla salute del cuore: l’ipertensione può infatti causare ictus, infarti e altre problematiche cardiache. Può inoltre creare scompensi anche ai nostri reni, causando un’insufficienza renale.

Una patologia con la quale non si scherza, dunque, l’ipertensione, ma per la quale possiamo fare qualcosa già a partire dalla nostra quotidianità, e in particolare dall’alimentazione: ci sono infatti dei cibi che dovremmo evitare quasi totalmente per gli effetti che essi hanno sul regolare valore della pressione. Scopriamo quali.

Gli alimenti da evitare con l’ipertensione

Alcuni cibi, più di altri, sono da evitare quando soffriamo di ipertensione. Uno su tutti: il sale. Al controllo della quantità di sale assunta segue poi ovviamente un’alimentazione sana e bilanciata, che lasci spazio alla varietà e alla freschezza dei prodotti. Ma vediamo nello specifico quali cibi andrebbero eliminati dalla dieta di un iperteso:

  • Sodio: abbiamo capito che il sale è il primo nemico della nostra pressione sanguigna. Il vero problema non è tanto il sale che usiamo normalmente in cucina, ma soprattutto quello che troviamo come sale aggiunto all’interno dei prodotti industriali. Anche i prodotti da forno artigianali ne contengono in quantità, si dovrebbe dunque ridurne il consumo.

  • Insaccati: sono probabilmente gli alimenti più ricchi di sale – insieme ai formaggi – in assoluto, e per questo motivo vanno evitati totalmente. Questo tipo di carne lavorata, inoltre, contiene un alto tasso di grassi saturi, anch’essi deleteri per la nostra salute.

  • Caffè e alcol: sono due bevande di cui dovremmo sempre controllare le quantità di consumo.

Ipertensione: alternative agli alimenti da evitare

Per continuare a mangiare con gusto una volta eliminato il sodio, ci sono dei trucchi: usare, al posto del sale, spezie e aromi. Abbondare con pesce – come il salmone -, frutta e verdura, facendo attenzione a non aggiungere sale. Sfruttare i legumi come i fagioli e le lenticchie, ricchi di fibre e sali minerali e soprattutto dal buon sapore.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli