Covid e monoclonali, Aifa finanzia 4 studi clinici

·1 minuto per la lettura

L'Agenzia italiana del farmaco Aifa finanzierà 4 studi clinici sugli anticorpi monoclonali per la terapia di Covid-19. Lo farà nell'ambito di un bando di ricerca che si è chiuso il 15 febbraio scorso con la presentazione di 14 protocolli di ricerca. I 4 vincitori - annuncia l'ente regolatorio nazionale - accederanno a un finanziamento promosso da Aifa per un importo superiore ai 2 milioni di euro. L'esito della valutazione e il finanziamento degli studi sono stati approvati dal Cda di Aifa. Nell'ambito dell'emergenza epidemiologica da coronavirus Sars-CoV-2 - ricorda l'agenzia in una nota - l'Aifa, attraverso uno specifico bando, ha promosso il finanziamento di alcuni studi per acquisire nuove evidenze sull'efficacia degli anticorpi monoclonali nella cura dei pazienti affetti da Covid-19 in fase precoce di malattia, non ospedalizzati e che presentino o meno fattori di rischio che possano aggravare la prognosi.

I 14 protocolli presentati, dopo un'iniziale valutazione di rispondenza ai requisiti, sono stati unanimemente ammessi tutti alle successive fasi di valutazione, sottolinea l'Aifa precisando che, "ai fini del finanziamento, sono stati privilegiati i progetti che si sono distinti per la fattibilità e la concreta operatività e quindi per la potenzialità di trasferimento dei risultati nella pratica clinica reale in un'ottica strategica per il Servizio sanitario nazionale".

"Aifa - dichiara il direttore generale dell'agenzia regolatoria, Nicola Magrini - si è impegnata a dedicare una quota di fondi di ricerca per favorire studi clinici indipendenti utili a comprendere meglio il ruolo terapeutico di questa famiglia di farmaci e a promuovere valutazioni di efficacia comparativa tra i diversi monoclonali. Il numero elevato di proposte di studi clinici ricevuti testimonia la vitalità delle piattaforme di ricerca collaborativa in Italia".