Covid, l'identikit dei bambini positivi in Italia: Iss svela i dati

Covid, l'identikit dei bambini positivi in Italia: Iss svela i dati (Getty Images)

In Italia i casi pediatrici di Covid-19 sono l'1,8% del totale (3.836 su 216.305). I bambini positivi al coronavirus hanno un'età media di 11 anni, e nel 13,3% dei casi sono stati necessari ricoveri in ospedale. La fotografia è stata scattata da uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Pediatrics a cura del Reparto di Epidemiologia, Biostatistica e Modelli matematici del Dipartimento Malattie Infettive dell'Istituto Superiore di Sanità (Iss), da cui è emerso che un rischio maggiore - più del doppio - risulta associato a patologie preesistenti.

GUARDA ANCHE - Vacanze 2020, come prenotare in sicurezza

Secondo quanto riferito dall’Iss, i casi pediatrici di Covid-19 siano "meno gravi rispetto alle altre classi di età, tuttavia l'età maggiore di 1 anno e la presenza di condizioni patologiche preesistenti rappresentano fattori di rischio di gravità della malattia, pertanto le misure di controllo andrebbero mantenute ed eventualmente implementate per proteggere i bambini più vulnerabili".

Dall’analisi dei dati del sistema di sorveglianza nazionale basato sui casi di diagnosi confermate di Covid-19 dal 20 febbraio all'8 maggio 2020, è emerso che il 51,4% sono maschi, il 13,3% sono stati ricoverati in ospedale e il 5,4% presentava patologie pregresse. La malattia da Covid-19 è stata lieve nel 32,4% dei casi e grave nel 4,3%, in particolare nei bambini di età maggiore di 6 anni (10,8%).

In più, ha precisato l'Iss, tra i 511 pazienti ospedalizzati, il 3,5% è stato ricoverato in terapia intensiva e si sono verificati quattro decessi (due maggiori di 1 anno e due tra 5 e 6 anni). Tutti e quattro i bambini sono deceduti per un deterioramento di condizioni di base già molto compromesse, per cui "l'impatto dell'infezione da SARS-CoV-2 potrebbe aver aggravato la situazione, ma non sembra possa essere considerata la causa principale della morte".

GUARDA ANCHE - Coronavirus, abbracciare un albero per vincere la paura