Covid, nuova mutazione scoperta in Sudafrica: come mai è la più temuta?

·1 minuto per la lettura
Covid, nuova variante scoperta in Sudafrica: perchè è pericolosa?
Covid, nuova variante scoperta in Sudafrica: perchè è pericolosa?

Direttamente dal Sudafrica arriva la notizia di una nuova variante del Coronavirus. Purtroppo, sembra anche che sia considerata come la più contagiosa e capace di eludere i vaccini.

Nuova variante Covid scoperta dagli scienziati in Sudafrica

A dire ciò sono gli stessi scienziati che hanno scoperto questa variante. Il ceppo C.1.2, ossia quello che è legato alla trasmissibilità del virus, è molto lontano dalle mutazioni del virus originale scoperto a Wuhan. Tale ceppo pare abbia un tasso di mutazione di circa 41,8 mutazioni all’anno. Questo è quello che hanno scritto gli esperti dell’Istituto nazionale per le malattie trasmissibili del Sudafrica e della piattaforma di ricerca e sequenziamento del KwaZulu-Natal.

La variante è stata identificata per la prima volta a maggio da alcuni ricercatori in Sudafrica. Da quel momento in poi è stata riconosciuta in Inghilterra, Cina, Repubblica Democratica del Congo, Mauritius, Nuova Zelanda, Portogallo e Svizzera.

Nuova variante Covid scoperta dagli scienziati in Sudafrica: sa eludere gli anticorpi

Gli studiosi hanno, inoltre, scoperto anche ben 14 mutazioni in quasi il 50% delle varianti, le quali avevano una sequenza C.1.2. Per cui, gli scienziati hanno avvisato senza mezzi termini che questa variante potrebbe aiutare il virus a “eludere gli anticorpi e le risposte immunitarie“.

Il loro studio è stato pubblicato sulla rivista Nature, dove si legge che:

“Descriviamo e caratterizziamo un lignaggio SARS-CoV-2 appena identificato con diverse mutazioni di picco che è probabile siano emerse in una grande area metropolitana in Sud Africa dopo il prima ondata dell’epidemia e poi essersi diffusa in più località all’interno di due province vicine. Mostriamo che questo virus si è rapidamente ampliato ed è diventato dominante in tre province, mentre c’è stata una rapida ripresa delle infezioni”.

Nuova variante Covid scoperta dagli scienziati in Sudafrica: ad oggi è la più trasmissibile

In aggiunta:

“Sebbene l’importazione completa delle mutazioni non sia ancora chiara, i dati genomici ed epidemiologici suggeriscono che questa variante ha un vantaggio selettivo, dall’aumento della trasmissibilità, dalla fuga immunitaria o da entrambi. Questi dati hanno evidenziano l’urgente necessità di riorientare la risposta della sanità pubblica in Sudafrica sulla riduzione della trasmissione a livelli bassi, non solo per ridurre i ricoveri e i decessi, ma anche per limitare la diffusione di questa linea e l’ulteriore evoluzione del virus”.

Infatti, i ricercatori dell’Università di Tel Aviv, i quali lavorano ininterrottamente agli studi sui vaccini, hanno confermato che il vaccino anti-Covid è meno efficace contro la variante sudafricana, rispetto al coronavirus originale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli