Covid, sindaco Brescia: 1276 in isolamento obbligatorio in città

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 26 feb. (askanews) - "Sono 1276 le persone in isolamento obbligatorio in città. Un dato che è in crescita che costringe a grande attenzione e consapevolezza". Lo ha annunciato con un post su Facebook il sindaco di Brescia, Emilio Del Bono, spiegando di aver firmato due ordinanze per limitare gli assembramenti in città nel fine settimana.

Scatta il "divieto di consumo di cibo e bevande su area pubblica o privata ad uso pubblico compresi parchi, giardini e piazze dalle 10 e fino alle 22 di sabato 27 e domenica 28 febbraio" e vengono chiusi i 5 parchi "dai quali giungono le maggiori segnalazioni di assembramenti per l'elevata frequentazione e per la presenza di piastre da gioco e attrezzature ludiche". Si tratta dei parchi Castelli, Sam Quilleri/Campo Marte, parco delle Stagioni, parco Ducos 1 e Ducos 2 che chiudono dalle 20 di venerdì 26 febbraio alle 7 di lunedì 1 marzo.

Del Bono ha sottolineato che "sul fronte delle vaccinazioni siamo pronti a partire per preparare il grande spazio nell'ex OMB di Sant'Eufemia individuato per diventare un hub di vaccinazione. Saremo pronti per aprile". Prosegue il lavoro dei Servizi Sociali che "con i Punti Comunità si sono attivati per sollecitare gli oltre 5mila over 80 che ancora non hanno aderito alla campagna di vaccinazione, aiutandoli e supportandoli affinché si iscrivano. Un pacchetto di misure, un'azione costante ed incisiva. Il Comune c'è, fa la sua parte ed adempie ai suoi doveri", ha chiosato Del Bono.