Da Michelle Hunziker a Virgil Abloh, chi sono le star che potreste incontrare su Clubhouse

Di Anna Paola Parapini
·3 minuto per la lettura
Photo credit: Daniele Venturelli - Getty Images
Photo credit: Daniele Venturelli - Getty Images

From ELLE

Michelle Hunziker è già online con sua figlia Aurora, Virgil Abloh è stato il primo. Perché Clubhouse, il social network vocale, sta avendo così tanto successo tra le star? Domandarselo ci permette di vedere come gli essere umani interagiscono di fronte qualcosa che ha dinamiche ancora sconosciute ai più. Il motivo è presto detto: è un social a inviti che si basa sul principio di scarsità, ossia sulla tendenza umana a desiderare prodotti a disponibilità limitata. Sembra inoltre che tutte le persone più interessanti in circolazione siano lì in una stanza privata a parlare di argomenti assolutamente imperdibili e probabilmente è davvero così, welcome back FOMO.

Virgil Abloh è una superstar di Clubhouse, il creativo di Off-White e della collezione uomo Louis Vuitton è diventato uno dei primi user dell’applicazione quando è stata lanciata a marzo, Mr. Abloh spiega che il successo dell’applicazione è dovuto al desiderio delle persone di rimanere connessi: “Faccio parte di quel collettivo di persone che stabilisce cosa è in e cosa out e per me questa è una responsabilità importantissima. Ritengo allora fondamentale che io sia consapevole di quello che pensano e desiderano le persone, devo essere connesso con la gente, non basta che io mi rinchiuda nel mio studio e che decida senza aver sentito la voce dei consumatori" spiega il direttore artistico di Louis Vuitton.

Emerge dunque come Clubhouse sia un ottimo modo per far sentire la propria voce (letteralmente) e soprattutto per essere ascoltati senza alcun tipo di distrazione visiva: “Senza le immagini e senza vedere il prodotto si ha la possibilità di focalizzarsi sul messaggio" spiega Abloh. Dopo aver assistito all’esplosione digitale dell’ultima fashion week, che sia Clubhouse un nuovo strumento più intimo e profondo per indagare il mondo della moda?

Non solo fashion. Scrittori, imprenditori, conduttori, attori, scienziati e chi più ne ha più ne metta. Potreste essere invitati a entrare in una stanza con la vostra celebrity preferita, distanze pensate irraggiungibili, grazie a questa app, vengono ora ridotte. E se non doveste avere l’invito potreste pur sempre mettervi in lista e registrare l’account che vorrete utilizzare quando sarete in the club. Michelle Hunziker e la figlia Aurora Ramazzotti hanno subito cavalcato il trend del momento iscrivendosi all’app e con loro tanti altri, potrebbe capitarvi di essere cullate dalla splendida voce di Levante, di sentire Fiorello esporre il suo punto di vista su Mario Draghi e ancora ascoltare Imen Jane, fondatrice di Will Italia, fare chiarezza e interrogarsi sul futuro del nostro governo.

Photo credit: NurPhoto - Getty Images
Photo credit: NurPhoto - Getty Images

Oltreoceano Clubhouse ha conquistato anche Oprah Winfrey e Elon Musk il visionario e imprenditore che quasi ogni sera alle 22 californiane declama il suo pensiero su trapianti neurali, vita su Marte e bitcoin.

Ciò che sicuramente emerge dal boom di iscrizioni e download di questi giorni è che i nostri occhi sono troppo stanchi e saturi di stimoli visivi e che le nostre azioni e relazioni sono perennemente mediate da testi e immagini, ora forse più che mai. È per questo motivo che crediamo che il ritorno alla voce sia un atto rivoluzionario.

Ne sentiremo delle belle.