Dà sonnifero al figlio per uscire, mamma condannata a tre anni di reclusione

Primo Piano
·1 minuto per la lettura

Una donna di 46 anni è stata condannata dal Tribunale di Varese a tre anni di reclusione per abbandono di minore, lesioni personali e maltrattamenti in famiglia. A riportarlo è la Prealpina che ha sottolineato come la donna, che di professione fa la badante, aveva dato dei sonniferi al figlio di 10 anni perché dormisse mentre lei era fuori casa.

A far scattare la denuncia, e la successiva condanna, era stata una segnalazione del Telefono Azzurro lo scorso marzo. Gli agenti, una volta arrivati presso l’abitazione nel Varesotto, avevano trovato il bambino in stato di semi incoscienza e lo avevano portato in ospedale, dove i medici avevano accertato l'assunzione di psicofarmaci.

La madre si era poi scusata dicendo che così lo faceva dormire mentre era fuori. Il bambino, malnutrito, sporco e che non veniva accompagnato a scuola, è stato affidato a una comunità per minori. L'avvocato della donna ha annunciato ricorso.

VIDEO - Salvataggio nel fiume: il diplomatico diventa un eroe