Dai calzini di spugna alle sneakers nere Sarah Jessica Parker e la politica

Di Redazione Digital
·2 minuto per la lettura

From Marie Claire

Schierata, accurata e pratica: dalla testa ai piedi Sarah Jessica Parker cerca di portare all’attenzione il messaggio, votare. Come lei una sequela di celebrity che nelle scorse ore hanno provato a lanciare campagne social, o, semplicemente hanno indossato simboli efficaci (?) di queste elezioni Usa 2020. Le sneakers nere di Sarah Jessica Parker si aggiungono alla lunga lista di sneakers che le politiche quali Kamala Harris, hanno indossato per marciare verso un futuro diverso: per esempio le Converse che hanno fatto il giro del mondo e hanno messo nero su bianco quanto ciò che indossiamo parli del nostro sguardo politico.



Photo credit: Jose Perez/Bauer-Griffin - Getty Images
Photo credit: Jose Perez/Bauer-Griffin - Getty Images

Il figlio di Sarah Jessica Parker e il marito, Matthew Broderick, si sono lasciati fotografare a New York mentre si recavano al seggio totalmente convinti del candidato da supportare (nessuno spoiler: Josh Biden) e nel farlo l’eterna ex Carrie Bradshaw ha indossato qualcosa che l’eroina di Sex and the City non avrebbe mai indossato ovvero calzini di spugna bianchi da college boy (vedi il figlio neo 18enne al suo primo voto) con orgogliosa scritta “I’m a voter” creati da Mother e venduti online per 24 dollari. A questi si aggiungono sneakers nere New Balance, jeans con maxi risvolto 90/Zero e felpa nera con scritta “Rebuild with love”, stessa sempre del figlio. Le décolletées argento di Sarah Jessica Parker, scelte qualche settimana prima per uno shooting della sua linea di scarpe, vanno in stand-by in questo autunno newyorkese alquanto ibrido: meglio passare all’azione con un trittico di famiglia che condivide con il marito Matthew Broderick - insieme sono una delle coppie più longeve di Hollywood e dintorni. Schierarsi e usare la propria immagine pubblica per piccoli messaggi come questi: nelle ore di Election Day (e di spogli che seguiranno) SJP ha scelto di vestire la causa più di qualunque sua collega (persino più dell’iper attiva Jennifer Aniston).

Photo credit: Jose Perez/Bauer-Griffin - Getty Images
Photo credit: Jose Perez/Bauer-Griffin - Getty Images