David Duchovny: un atleta paralimpico si allena nella sua piscina

·1 minuto per la lettura

David Duchovny nutre un interesse speciale per le imminenti Paralimpiadi di Tokyo. Al punto che uno dei migliori nuotatori americani si è allenato nella sua piscina.

Rudy Garcia-Tolson ha incontrato per la prima volta l'attore 20 anni fa, quando era un adolescente. E ora il fuoriclasse del Team USA ringrazia Duchovny per il suo successo.

«Faccio triathlon ogni tanto, e il primo l'ho fatto a Malibu nel 2000», racconta David Duchovny all'Access Daily.

«All'epoca mi si è avvicinato questo ragazzino... camminando con l’ausilio delle protesi, e mi ha detto: “Vuoi il mio autografo? Vuoi una foto con me?”. E io gli ho risposto: “OK, certo”».

Ora David ha capito che il destino si prende il suo tempo.

«20 anni dopo, stavo guardando il New York Times e ho letto un articolo su questo giovane che viveva nel sud della California - un paralimpico - e non aveva una piscina, e mi sono detto: "Beh, io ho una piscina... e io sono nel sud della California... quindi perché non ospitarlo?”».

E prosegue: «Ho fatto contattare questo ragazzo dal mio manager, e Rudy mi dice: «Oh, lo conosco David». E mi ha passato quella stessa foto scattata 20 anni fa, insieme al ragazzo sulle protesi. Non avevo idea che fosse lui».

Durante l'apparizione di David al telegiornale statunitense, Rudy ha telefonato dal Giappone per ringraziare l'attore per il suo sostegno.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli