Dayane Mello molestata: la polizia ha aperto un'indagine per sospetto stupro

·1 minuto per la lettura

La sgradevole situazione subita da Dayane Mello durante le riprese de "La Fazenda" è passata nelle mani della polizia.

Pochi giorni fa, la modella brasiliana è finita in prima pagina dopo aver accusato di molestie Nego Do Borel: concorrente insieme a lei nel reality brasiliano e ora sospettato di tentato stupro.

Nel mirino è finito il secondo tentativo del cantante di sedurre la Mello, che all'epoca dei fatti è stata importunata da Nego dopo una serata alcolica.

Una settimana prima, il cantante avrebbe anche tentato di insidiare Dayane approfittando di un momento di incoscienza sempre dovuto all'alcol.

Così dopo aver avviato un'indagine interna acquisendo video e immagini e ascoltando anche i concorrenti, il programma ha provveduto a squalificare Nego dal reality. Il suo ufficio stampa è intervenuto precisando: «Mettiamo in chiaro che siamo favorevoli a che sia fatta giustizia e chiediamo di evitare processi senza prove o basati su piccoli ritagli provenienti da internet».

Inoltre, come riporta Davide Maggio, sul caso è stata aperta un'indagine.

«Secondo quanto riporta la testata Notícias da TV, sul caso in questione è stata aperta un'indagine dalla polizia civile di San Paolo: "Un cantante di 29 anni è indagato per sospetto stupro di una donna vulnerabile, 32 anni, nell'ambito di un reality show", riferisce una nota, informando che l'avvocato della vittima si è presentato in questura e ha sporto denuncia. Peraltro, sembrerebbe che già in passato il cantante brasiliano fosse stato denunciato per aggressione e violenza domestica, fisica e psicologica».

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli