Denti macchiati: cause e come sbiancarli

Denti macchiati.

I denti macchiati sono una delle problematiche che possono portare un forte disagio tra le persone a livello estetico e e sociale, quando si trovano all’interno delle relazioni interpersonali. Un dentatura macchiata, infatti, va indubbiamente a incidere negativamente a livello estetico, data l’importanza che ogni persona dà al proprio sorriso, soprattutto quando ci troviamo tra persone sconosciute, ma anche amici e parenti. In questo articolo scopriremo le cause dei denti macchiati e come sbiancarli.

Denti macchiati

Le macchie sui denti vanno a rappresentare uno dei problemi estetici principali del nostro sorriso, perchè si formano quando le diverse sostanze colorate si iniziano ad accumulare in profondità (fino alla dentina) e cominciano a fissarsi negli strati superficiali dello smalto. I responsabili più comuni dei denti macchiati sono un’igiene orale scorretta, il fumo, il caffè, il cacao e il tabacco da masticare. Conosciamo meglio le diverse macchie.

Macchie associate ad aspetto frastagliato: l’intossicazione da fluoro (fluorosi) può comportare le macchie dentali sui denti. Nei bambini sotto gli otto anni, poi, la discolorazione dentale da fluorosi viene associata ai denti intaccati e demineralizzati e al bruxismo.

Macchie gialle o marroni: sono tipiche nei forti fumatori e nei soggetti che abitualmente masticano tabacco, mangiano liquirizia e bevono tè, caffè e bibite a base di caramello e caffeina. Le macchie gialle o marroni, inoltre, possono essere causate dai processi cariogeni iniziali e dal processo naturale d’invecchiamento. Una corretta igiene orale, comunque, può limitare le macchie colore giallo o marrone sui denti.

Macchie grigio-azzurre: durante la vita fetale (attraverso la mamma) vengono assunti degli antibiotici (tetracicline) che possono andare a causare delle discromie sui denti brutte esteticamente e diversi tipi di macchie. Negli adulti le discromie da antibiotici insorgono a volte quando si assumono per lunghi periodi delle dosi alte di minociclina, un farmaco che viene utilizzato per curare l’artrite reumatoide e l’acne. Le procedure odontoiatriche, invece, possono causare processi emorragici che vanno a creare le fastidiose macchie grigio-azzurre.

Macchie marroni: in presenza di gengiviti croniche, problemi importanti del parodonto e patologie cariose vengono prescritti e collutori a base di clorexidina che possono causare le tanto odiate macchie marroni sulla lingua e sui denti. Su prescrizione del dentista è possibile utilizzare un collutorio da utilizzare due volte al giorno per circa due settimane.

Macchie nere: vengono causate dai processi cariogeni gravi e sono favoriti dal consumo abituale di sostanze acide (es: vino, spremute di agrumi, Aspirina, integratori a base di vitamina C ecc…), o da un’igiene orale scorretta. Le macchie nere possono essere anche causate dai dolci (es: snack, caramelle, miele, torte, zucchero, cioccolatini ecc…), oppure dall’abuso di sostanze stupefacenti (es: fumo di marijuana, metamfetamine ecc…).

Macchie verdi-azzurre o metalliche: chi lavora a stretto contatto con i metalli (es: industria chimica), si espone frequentemente a sostanze come argento, ferro, manganese che provocano i denti neri; l’acido cromico che va a provocare le macchie arancio-intense); il mercurio, la polvere di piombo, il rame e il nichel che causano le macchie verdi-azzurre e il cloro delle piscine che può provocare i denti marroni.

Denti macchiati: cause

Altre cause dei denti macchiati possono essere:

  • Assunzione di farmaci antistaminici e antibiotici (macchie grigie).
  • Assunzione di liquidi molto freddi o molto caldi.
  • Carie.
  • Compresse di ferro (puntini neri sui denti).
  • Consumo di alimenti e bevande molto pigmentati (es: vino rosso, caffè, cioccolato ecc…).
  • Ereditarietà.
  • Il solfuro d’argento (macchie nere).
  • Indebolimento dei denti.
  • Invecchiamento.
  • Perdita di fluoro (macchie marroni).
  • Placca tra i denti (macchie gialle).
  • Pulizia scorretta dei denti.
  • Secchezza della bocca.
  • Uso di droghe.
  • Uso di tabacco e fumo.
  • Uso di sostanze antibatteriche (es: clorexidina).

Denti macchiati: come sbiancarli

Per riuscire a lavare bene i denti e riuscire, così, a preservare i denti dalle odiosissime macchie, si segnala Denta Pulse, un prodotto professionale ideato appositamente per pulire la cavità dentale e orale andando in profondità ed eliminando velocemente il tartaro. Questo prodotto è uno sbiancatore denti professionale a luce led che apporta una pulizia approfondita ai denti da fare comodamente a casa propria.

Denta Pulse sta ottenendo numerosi consensi e benefici grazie al parere degli esperti e alle testimonianze positive di chi lo sta utilizzando.

I benefici riscontrati da test e studi sono i seguenti:

    • Garantisce un’ottima igiene orale per tutta la famiglia.
    • Non presenta effetti collaterali o controindicazioni.
    • Permette di avere denti luminosi e un sorriso brillante.
    • Pulisce bene i denti grazie all’emissione delle vibrazioni per via delle onde soniche.
    • Rimuove il tartaro, la placca e le macchie superficiali dei denti.
    • Viene consigliato quando non si ha a disposizione il filo interdentale.

Per chi volesse saperne di più, può cliccare qui

Ecco come utilizzare Denta Pulse:

  1. Scegliete il tipo di testina da applicare.
  2. Applicate la testina a Denta Pulse e azionate il dispositivo tramite bottone.
  3. Dopo una pulizia attenta e completa, sciacquate i denti per averli bianchi e splendenti.

Consigli importanti:

  • Scegliete la testina in silicone per un’igiene dentale più delicata.
  • Scegliete la testina in acciaio per una terapia d’urto con maggiori risultati.
  • Utilizzare Denta Pulse tutta la settimana per almeno due volte al giorno.

Essendo un prodotto altamente originale ed esclusivo, non è disponibile nei negozi fisici o siti di e-commerce online. L’unico modo per acquistarlo è tramite il sito ufficiale del prodotto, compilare il modulo con i propri dati che sono trattati nel rispetto della privacy e attendere la chiamata dell’operatore per la conferma dell’ordine.

Il prodotto è in promozione stagionale al costo di 49 euro con spedizione gratuita. Oltre a questa possibilità, potete anche approfittare di un’altra con due set. Inoltre, nella confezione è possibile trovare la testina in silicone per una pulizia più approfondita e uno specchietto in modo da verificare i risultati che si stanno verificando. Il pagamento si effettua sia con carta di credito o Paypal, ma anche in contrassegno, ossia in contanti al corriere al momento della consegna.