Depressione post-partum: la rabbia è un segnale?

·2 minuto per la lettura
rabbia
rabbia

La rabbia è un segno di depressione post-partum? Può darsi. In genere, quando pensiamo alla depressione post-partum, pensiamo alla tristezza, alla disperazione e al pianto. Tuttavia, la depressione può anche essere caratterizzata da irritabilità, frustrazione, rabbia e persino collera. Questi sentimenti possono essere diretti verso il tuo partner, il tuo bambino, i tuoi altri figli o te stessa.

La rabbia può assumere la forma di urla, litigi, isolamento, sentimenti ostili verso gli altri, discussioni o insoddisfazione cronica. È tipicamente accompagnata da sentimenti correlati come essere intrappolati, risentiti e pieni di senso di colpa. La rabbia è uno dei sintomi più preoccupanti della DPP perché è spaventosa, e di solito piuttosto insolita per la donna che la vive. Può farti sentire come se stessi andando fuori controllo. Anche le mamme che dicono che non farebbero mai del male al loro bambino o a se stesse possono temere che qualcosa di terribile derivi dalla loro rabbia.

Depressione post-partum: la rabbia è un segnale?

Se la rabbia è il tuo sintomo principale, e non hai altri sintomi invalidanti come insonnia, confusione, tristezza persistente, cambiamento nell’appetito o sentimenti di disperazione, potresti soffrire di sindrome da stress post-partum piuttosto che di depressione clinica. Con questa sindrome ti senti costantemente sopraffatta. Fortunatamente, è abbastanza trattabile attraverso la terapia.

Se ti senti arrabbiata, prova a parlare con un buon terapeuta. Ti aiuterà ad alleviare le emozioni spiacevoli e a fare spazio a sentimenti più positivi, che quelli negativi stanno mascherando. Nella foga del momento, a volte il modo migliore per affrontare la rabbia è quello di allontanarti da ciò che ti sta facendo infuriare. Se puoi, vai in un’altra stanza e fai respiri lenti e profondi, chiama un amico o spruzzati dell’acqua fredda in faccia.

Oppure, prova alcune di queste strategie per mantenere la calma: pratica tecniche di rilassamento come la meditazione o yoga, o prendi nota delle cose che innescano la rabbia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli