Dieci segnali d'allarme per lo sviluppo motorio del bambino

·2 minuto per la lettura
Sviluppo motorio del bambino
Sviluppo motorio del bambino

Tutti i genitori si preoccupano di tanto in tanto dello sviluppo motorio del bambino, specialmente quando quella mamma nel gruppo di gioco di vostro figlio si vanta sempre dell’ultima pietra miliare di suo figlio. Ecco, in questo caso è estremamente importante evitare le trappole del confronto tra neomamme. I bambini si sviluppano a ritmi diversi, ma ci sono alcuni segnali che non bisogna ignorare.

È sempre una buona idea controllare con il medico di vostro figlio ogni volta che siete preoccupati per il suo sviluppo. Se c’è un problema, prenderlo in tempo significa che vostro figlio sarà curato il prima possibile. Se invece si scopre che non è niente, eviterete un sacco di preoccupazioni.

Ecco 10 potenziali bandiere rosse che indicano che vostro figlio potrebbe avere un ritardo nello sviluppo motorio.

Sviluppo motorio del bambino: dieci bandiere rosse

  • Le abilità motorie di vostro figlio stanno regredendo.

  • Gli arti di vostro figlio sembrano rigidi.

  • I muscoli sembrano flosci e sciolti.

  • Vostro figlio non cammina entro i 18 mesi.

  • Cammina con le dita dei piedi.

  • Predilige una mano o un lato del corpo.

  • Sembra molto goffo.

  • Si muove continuamente.

  • Ha difficoltà ad afferrare e manipolare gli oggetti.

  • Sbava e ha difficoltà a mangiare.

lo Sviluppo motorio del bambino
lo Sviluppo motorio del bambino

Cosa fare se gli arti sembrano rigidi

La rigidità degli arti è il sintomo più comune della paralisi cerebrale di tipo spastico, un disturbo del movimento o della coordinazione diagnosticato in circa 10.000 bambini ogni anno.

Nella paralisi cerebrale spastica, un’anomalia del cervello invia al corpo segnali che attivano eccessivamente alcuni gruppi muscolari. A volte può essere legata a cause specifiche, come la prematurità, ma in molti casi la causa dell’anomalia cerebrale non è chiara.

Circa la metà dei bambini affetti ha una forma grave di paralisi cerebrale, il che significa che avranno bisogno di un tutore, un deambulatore o una sedia a rotelle per muoversi.

Altri hanno una forma più lieve. Alcuni hanno altre disabilità dello sviluppo, come una disabilità intellettuale o un’alterazione della vista o dell’udito.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli