Dieta alcalina: benefici, controindicazioni e menù

·2 minuto per la lettura
dieta alcalina
dieta alcalina

La dieta alcalina è un particolare regime alimentare volto a ristabilire i corretti valori del pH di cellule e liquidi interstiziali. Scopriamo quindi come rimanere in salute con la dieta alcalina.

Dieta alcalina: in cosa consiste?

Per rimanere in forma e in salute, è importante seguire un regime alimentare bilanciato, che aiuti a mantenere il pH delle nostre cellule leggermente acido, in un range che va da 7.1 a 7.5.

Per riportare il nostro organismo al giusto pH, occorre nutrirsi in modo corretto, preferendo i cibi alcalini ricchi di potassio, calcio e magnesio. Al contrario, va evitata una dieta che crea un ambiente eccessivamente acido nel nostro corpo, a base di carne e prodotto industriali.

Il giusto bilanciamento quotidiano per stare bene è dato dall’assunzione del 70% di alimenti basici, il 20% di alimenti acidi e il 10% di alimenti neutri.

Dieta alcalina: i benefici

Seguire una dieta alcalina apporta molti benefici all’organismo e allo stato di salute generale. Un ambiente acido, infatti, predispone alla formazione di infiammazioni, all’abbassamento delle difese immunitarie e ad uno stato di malessere psicofisico.

Un pH alcalino, invece, aiuta a prevenire molti disturbi e malattie, come ritenzione idrica, sovrappeso, e patologie gravi come tumori e diabete. Con la dieta alcalina, inoltre, si contrasta l’azione dei radicali liberi, limitando così l’invecchiamento cellulare e prevenendo l’osteoporosi. Insomma, scegliendo in modo accurato cosa mangiare ogni giorno, è possibile vivere in salute più a lungo.

Dieta alcalina: cosa mangiare?

Gli alimenti alcalini per eccellenza sono soprattutto di origine vegetale, e sono ricchi di vitamine e sali minerali. In una dieta alcalina, quindi non devono mai mancare verdure a foglia verde, come spinaci, bietole e cavolfiori, ma anche patate, carote, cetrioli e cipolle.

In questo regime alimentare non deve mancare neanche la frutta, soprattutto mirtilli, banane, uva, agrumi, fragole, mele e pere. Ottima anche la frutta secca, soprattutto le mandorle, nonché i cereali integrali privi di glutine, come riso integrale, riso rosso, grano saraceno e miglio.

Infine, i superfood alcalinizzanti, da assumere in caso di acidosi dell’organismo, sono le alghe, il succo di aloe, la borragine, la curcuma e lo zenzero.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli