Dieta del vino rosso: realtà o leggenda? La verità

dieta vino rosso

La bella stagione si avvicina e la voglia di rimettersi in forma si fa sempre più urgente. Di diete lampo, seppur sconsigliate dalla stragrande maggioranza di nutrizionisti, ce ne sono molte. Una di queste è quella del vino rosso: si tratta di realtà o leggenda?

Dieta del vino rosso: realtà o leggenda?

Tra qualche mese, sempre se il tempo sarà clemente, saremo distese su una spiaggia a godere dei primi raggi di sole. Va da sé che se la bella stagione è alle porte, urge porre rimedio ai segni che il Natale prima e il Carnevale poi hanno lasciato sul nostro corpo. Insomma, bisogna rimettersi in forma. La scelta più saggia sarebbe quella di seguire un’alimentazione sana e dedicare almeno un’ora al giorno ad un po’ di attività fisica, ma la strada più ‘breve’ è sempre allettante. Questa, ovviamente, è quella delle diete lampo. Il web ce ne offre un’infinità e promettono tutte risultati stupefacenti. Quella che ha attirato maggiormente la nostra attenzione, però, è la dieta del vino rosso. Pare che la bevanda di Bacco possa velocizzare il dimagrimento: realtà o leggenda?

La verità

La dieta del vino rosso ha catturato l’attenzione di tutti, astemi e non. La domanda è solo una: davvero bevendo un calice di buon vino si aiuta il nostro corpo a perdere qualche chilo? Stando ad alcuni studi, la bevanda di Bacco contiene il resveratrolo, un polifenolo che impedisce alle cellule adipose di aumentare la densità permettendo al grasso di non depositarsi. Il ricercatore americano Jason Dyck, però, ha smentito la notizia. Ergo: il vino non fa dimagrire. Vale la pena sottolineare, però, che ha altri benefici per l’organismo: regola la pressione sanguigna, riduce il rischio di malattie cardiovascolari, agisce positivamente sui livelli di trigliceridi e glicemia basale, ha un’azione antitrombotica, contrasta l’osteoporosi e aiuta a liberare le endorfine presenti nel cervello.

Ovviamente, questi benefici si possono ottenere senza esagerare con le dosi. Si sta parlando di un bicchiere di vino al giorno, non di una bottiglia.

L’alimentazione tipo

Se dopo le precedenti spiegazioni siete ancora intenzionati a seguire la dieta del vino rosso, vi diamo qualche suggerimento su ciò che è concesso mangiare. Questo ‘regime alimentare’, che promette di far dimagrire tra i 4 e i 6 chili, prevede:

  • Prima colazione: pane integrale, uovo intero, prosciutto e frutta (mela, arancia, pere, fragole), caffè decaffeinato.
  • Pranzo: il piatto principale dovrebbe essere il pesce o la carne bianca di vostra scelta, pollo o tacchino. Le verdure, inoltre, devono essere consumate ad ogni pasto.
  • Cena: brodo vegetale o di pollo, carne o frutti di mare in tutte le sue forme. È qui che entra in gioco il vino: si consiglia un bicchiere di vino rosso 150 ml.

Insomma, il bicchiere di vino rosso va consumato rigorosamente a cena o subito dopo cena perché soltanto così andrebbe ad evitare che il grasso si depositi. Una bella dieta mediterranea, magari iniziata qualche mese prima, non è meglio? A voi le conclusioni.