Dieta, l'aiuto del tè bianco: quando utilizzarlo

Tè bianco
Tè bianco

Il tè bianco, meno noto del verde e del nero, ha tanti benefici e proprietà essenziali per l’organismo. E, non solo. Vediamo in questo articolo se il tè bianco serve a dimagrire. Ecco quando berlo e come contribuisce al dimagrimento.

Tè bianco aiuta a dimagrire?

Una tazza di tè bianco può aiutare realmente nella perdita di peso. Ovviamene, nessuna bevanda oppure cibo è miracolos. Bisogna sempre associare questa bevanda originaria della Cina a una dieta equilibrata, e bere tè bianco regolarmente. Oltre che alla giusta dose di attività fisica, che non guasta mai.

Il tè bianco è un derivato in realtà dalla stessa pianta da cui si ottengono le due tipologie di tè più note, verde e nero. Questo si prepara dalle gemme e dalle foglie ancora molto giovani della pianta, è quindi molto ricco in principi attivi anche perché si ottiene con una lavorazione minima in grado di conservare la maggior parte dei nutrienti.

Il tè bianco aiuta a dimagrire perché accelera il metabolismo ma è in grado anche, viste le sue doti diuretiche e depurative, di combattere il ristagno dei liquidi nel corpo.

La bevanda agisce come un efficace stimolante e tonico per il nostro organismo. Migliora le prestazioni mentali riducendo l’affaticamento ma dal momento che contiene meno teina non espone ad effetti collaterali come nervosismo e insonnia. Può dunque essere assunto anche in orari serali.

Tè bianco: come assumerlo per dimagrire

Per ottenere risultati e perdere peso con il tè bianco è consigliato bere 3 tazze della bevanda, per aiutare il dimagrimento, in corrispondenza dei pasti principali. Meglio assumerlo leggermente caldo (non bollente dunque né freddo) per sfruttarne al meglio i vantaggi di questa bevanda perfetta per l’autunno e inverno. È necessario però inserire l’utilizzo del tè bianco nell’ambito di un regime alimentare equilibrato e uno stile di vita sano che comprenda anche dell’attività fisica.