Differenza tra acetaminofene e ibuprofene: i dettagli

·2 minuto per la lettura
acetaminofene e ibuprofene
acetaminofene e ibuprofene

Qual è la differenza tra acetaminofene e ibuprofene? Sono entrambe buone medicine, ed entrambe forniscono lo stesso sollievo di base dalla febbre e dal dolore, anche se hanno strutture chimiche ed effetti collaterali diversi. L’ibuprofene è raccomandato solo per i bambini dai 6 mesi in su. Ricorda che ci sono alcuni farmaci che non dovresti dare a tuo figlio.

Differenza tra acetaminofene e ibuprofene

Ibuprofene

L’ibuprofene funziona limitando la produzione del corpo di acidi grassi chiamati prostaglandine. Oltre a ridurre la febbre e i dolori del corpo, l’ibuprofene riduce l’infiammazione (gonfiore e rossore). È leggermente più potente e più duraturo dell’acetaminofene. Per questo motivo, può essere preso solo ogni sei-otto ore e non più di tre volte in un periodo di 24 ore. Infatti, l’American Academy of Pediatrics non raccomanda l’ibuprofene per i bambini sotto i 6 mesi, perché è più difficile dire quanto è malato un bambino se la sua temperatura e irritabilità sono “mascherate” per un lungo periodo.

Uno svantaggio dell’ibuprofene, supponendo che tuo figlio sia abbastanza grande per prenderlo, è che se non mangia bene e lo prende regolarmente, può irritare il suo stomaco. Se sembra avere un pancino sensibile, è meglio darglielo con il cibo o con una poppata.

Acetaminofene

Come l’ibuprofene, l’acetaminofene riduce la febbre e i dolori del corpo. A differenza dell’ibuprofene, non riduce l’infiammazione. L’acetaminofene è più delicato sul tratto digestivo e non causa problemi di stomaco, quindi non è necessario darlo al bambino con il cibo. In grandi dosi, tuttavia, l’acetaminofene è molto tossico per il fegato. I medici raccomandano di dare al tuo bambino il minor numero di dosi necessarie per tenerlo a suo agio – al massimo, ogni quattro o sei ore, e non più di cinque volte in un periodo di 24 ore.

Se tuo figlio sta prendendo anche un’altra medicina, evita un’overdose potenzialmente fatale assicurandoti che quella medicina non contenga anche acetaminofene.

Ottenere la giusta dose

I genitori a volte recano accidentalmente un’overdose ai loro bambini usando il dispositivo di erogazione sbagliato. Per esempio, le gocce per bambini dovrebbero essere date solo con il contagocce che viene fornito con il prodotto – usare un cucchiaio rende troppo facile un’overdose. Inoltre, alcune forme di medicina sono più forti di altre.

Nota: le gocce per bambini di acetaminofene sono state gradualmente eliminate e sostituite da un liquido per bambini che è meno concentrato. Sia che tu dia al tuo bambino acetaminofene o ibuprofene, dare la dose corretta (basata sul peso) agli intervalli corretti è cruciale. Questo può essere più complicato di quanto sembri, quindi chiama il medico se non sei sicura. Ricorda, inoltre, di avere l’armadietto dei medicinali ben fornito per ogni evenienza.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli