Digestione difficoltosa: i migliori cibi da mangiare a stomaco vuoto

digestione difficoltosa

Mangiare è vitale per la nostra salute e il nostro benessere. Spesso però si è troppo occupati e fermarsi a consumare un pasto passa in secondo piano. Ci si ritrova così a stomaco vuoto ed è proprio in questo momento che la disperazione di addentare qualcosa prende il sopravvento. Sai però che, per motivi digestivi, non tutti i cibi sono consigliabili se hai lo stomaco vuoto? Andiamo a scoprire cosa mangiare per migliorare la digestione, massimizzare l’assorbimento dei nutrienti chiave di cui ha bisogno il tuo corpo ed evitare una digestione difficoltosa.

Digestione difficoltosa: cosa mangiare a stomaco vuoto

1. Frutta fresca: La frutta fresca è il cibo ideale: è piena di vitamine, nutrienti, fibre ed acqua. In particolare, se assunta la mattina appena svegli aiuta a detossinare il corpo, fornisce una buona quantità di energia, aiuta a perdere peso e concentrarsi con facilità.
2. Mandorle a mollo: Le mandorle sono una fonte di manganese, vitamina E, proteine, fibre, Omega 3 ed Omega 6. Se però le consumi nella maniera sbagliata, allora tutto questo ben di Dio andrà perduto. Si consiglia perciò di lasciarle a mollo per tutta la notte e mangiarle di prima mattina. Provare per credere!
3. Uova: Le uove forniscono una miriade di benefici alla salute, qualsiasi sia il momento della giornata in cui vengono consumate. Ad ogni modo, sono perfette se avete lo stomaco vuoto, poichè ti faranno sentire sazio più a lungo. Inoltre, alcuni studi hanno mostrato che se vengono mangiate di mattina la quantità totale di calorie giornaliere consumate diminuisce, aiutando così anche a perdere peso.
4. Acqua calda e miele: Il miele è pieno di minerali, vitamine, flavonoidi ed enzimi essenziali che aiutano a tener pulito e in salute il fegato. Se consumato con l’acqua calda a stomaco vuoto aiuta ad espellere le tossine e ad accelerare il metabolismo, oltre a fornire al corpo una buona dose di energia per iniziare le attività quotidiane.
5. Porridge di avena, grano saraceno e mais: Mangiare l’avena appena svegli o semplicemente a stomaco vuoto ha diversi vantaggi. Innanzitutto fornisce un rivestimento allo stomaco che previene l’infiammazione normalmente prodotta dai succhi gastrici, diventando così particolarmente indicato per chi soffre di reflusso gastroesofageo. Inoltre, l’avena contiene fibre solubili che aiutano la digestione ed abbassano il colesterolo. Come si prepara il porridge? Basta mettere i vari componenti a scaldare con del latte in un pentolino per qualche minuto, avendo l’accortezza di mescolare di tanto in tanto, fino a che la parte liquida non sarà stata assorbita. Per rendere il tutto ancora più nutriente e salutare, aggiungi del miele e della frutta fresca.
6. Papaya o anguria: Mangiare della papaya a stomaco vuoto aiuta a depurare il corpo dalle tossine e aiuta il movimento dell’intestino. L’anguria, invece, contiene acqua al 90% ed è piena di elettroliti, rendendola così leggera da digerire. Iniziare la giornata con una bella fetta di anguria ti manterrà idratato e sazierà la tua voglia di zuccheri mantenendo però al minimo le calorie.
7. Semi di chia: Questi piccoli semi possono aiutarti a completare il tuo apporto giornaliero di proteine. Infatti contengono 9 tipi di amminoacidi, oltre ad essere ricchi di acidi grassi, magnesio, ferro e vitamine B. Metti un cucchiaio di semi di chia in ammollo per tutta la notte e mangiali appena sveglio. Li puoi anche ammorbidire nel latte di cocco o di mandorle, oppure aggiungerli ad uno smoothie o ad una macedonia.
8. Succhi di verdura: Se sei di fretta e non ti va di metterti a preparare macedonie o porridge, allora puoi consumare dei succhi di verdura. In commercio se ne trovano già di pronti, oppure puoi prepararlo la sera prima e conservarlo in frigorifero, pronto per qualsiasi evenienza.