Diletta Leotta: 'Ero ossessionata dalla perfezione'


Diletta Leotta durante un'intervista rilasciata al "The Guardian" ha ammesso di essere stata ossessionata dalla perfezione.
"All’inizio ero ossessionata dalla perfezione e a volte ho perso la mia autenticità", ha dichiarato.
Il suo punto di vista oggi è cambiato ed è pronta ad essere sé stessa in tutto e per tutto.
"Ora penso di essere pronta ad essere me stessa ogni volta e a mostrare la mia personalità. Forse questa è una delle cose più importanti che posso fare", ha affermato.
La 31enne, che è tra i volti televisivi più noti degli ultimi anni, ha ricordato i suoi esordi nel mondo del calcio.
"Nel 2018, quando ho iniziato, ricordo che ero completamente sola in questo settore, ma ora ci sono tante donne che fanno questo lavoro. Io sono davvero felice di far parte di questa squadra piena di donne. All’inizio non era facile inserirsi in questo mondo dominato dagli uomini. E ora penso che siamo pronti per vivere uno spettacolo inclusivo con il calcio e le donne", ha raccontato.
Quando le è stato chiesto com'è nata la sua passione per questo sport, Diletta ha risposto: "Ho amato il calcio sin da quando ero una ragazzina. Non smette mai di sorprendermi e non smette mai di essere eccitante. Devo dire che sono fortunata perché faccio quello che amo fare".