Disidratazione nei neonati e nei bambini: cos'è e cosa fare

Disidratazione nei neonati
Disidratazione nei neonati

Capire la disidratazione nei neonati è molto importante. Spesso i genitori si preoccupano che il loro bambino sia disidratato, ma se il bambino urla e scappa mentre voi cercate di cambiare il pannolino e chiamare il medico, probabilmente non dovete ancora preoccuparvi della disidratazione!

La produzione di urina e il livello di attività del bambino sono due dei migliori indicatori dello stato di idratazione. Ecco i principali sintomi a cui prestare attenzione…

Cause di disidratazione nei bambini

Le cause più comuni di disidratazione nei bambini si verificano quando i liquidi vengono persi attraverso uno o più sistemi corporei:

  • Tratto gastrointestinale – Si tratta di diarrea e/o vomito.

  • Pelle – Può trattarsi di perdita di liquidi dovuta a febbre, ustioni, sudorazione eccessiva o emorragie.

  • Urina – Problemi medici come il diabete o alcuni farmaci possono indurre il bambino a urinare più del solito.

I bambini sono più a rischio di disidratazione rispetto agli adulti per alcuni motivi:

  • Vomito e diarrea sono spesso sintomi di malattie virali e i bambini si ammalano di più di malattie virali rispetto agli adulti. Questo perché sono esposti a tutto per la prima volta e spesso condividono con altri bambini cose che hanno messo in bocca.

  • I bambini perdono più acqua attraverso la pelle rispetto agli adulti, fondamentalmente perché hanno un rapporto tra superficie corporea (pelle) e indice di massa corporea (BMI) più elevato e un tasso metabolico di base più alto.

  • Il corpo dei bambini è composto da più acqua di quello degli adulti. Il corpo dei bambini è composto per circa il 65-70% da acqua, mentre quello degli adulti è più vicino al 60%.

  • I neonati e i bambini piccoli potrebbero non essere in grado di esprimere la loro sete agli adulti che si prendono cura di loro.

Sintomi della disidratazione nei neonati

I bambini con disidratazione lieve possono non avere sintomi o averne di molto lievi. Ecco alcuni elementi da tenere d’occhio:

  • Frequenza e colore della minzione. Se il bambino fa la pipì un po’ meno del solito o se l’urina è un po’ più scura del normale, questi possono essere segni di una lieve disidratazione. L’urina dovrebbe essere di colore giallo pallido.

  • Bocca leggermente secca.

  • Aumento della sete.

Disidratazione nei neonati cause e sintomi
Disidratazione nei neonati cause e sintomi

Quando la disidratazione passa da lieve a moderata e grave, si possono notare i seguenti segni e sintomi:

  • Bocca molto secca o labbra screpolate.

  • Assenza di lacrime quando il bambino piange.

  • Il bambino è svogliato o molto irritabile.

  • I bambini possono lamentare vertigini, giramenti di testa o battito cardiaco accelerato.

Trattamento della disidratazione

Il trattamento dipende dalla gravità della disidratazione e dall’età del bambino. Non si cura semplicemente somministrando più acqua. È necessaria la giusta combinazione di acqua e altri elettroliti presenti nel corpo, come il sale. È quindi meglio consultare il medico del bambino e seguire le istruzioni specifiche per lui.

La disidratazione lieve può talvolta essere trattata con latte materno, latte artificiale o soluzioni speciali di reidratazione orale. Una disidratazione più grave può richiedere l’assunzione di liquidi per via endovenosa in ospedale.

LEGGI ANCHE: