Diversity Media Awards 2021, vincitori: dai Ferragnez a Cartabianca

·2 minuto per la lettura
Diversity Media Awards 2021 vincitori
Diversity Media Awards 2021 vincitori

I Diversity Media Awards 2021 sono andati in scena e finalmente conosciamo i nomi dei vincitori di questa edizione. Nella serata di lunedì 19 luglio sono stati premiati i contenuti mediali e i personaggi che nel 2020 hanno favorito l’inclusione e la diversità.

Diversity Media Awards 2021: i vincitori

Lunedì 19 luglio si sono svolti i Diversity Media Awards 2021, la rassegna che l’organizzazione no profit Diversity organizza ogni anno. La manifestazione ha premiato coloro che, nel 2020, si sono impegnati a produrre contenuti mediali o si sono battuti per favorire l’inclusione e la diversità.

Nel corso della serata, che si è svolta presso il Teatro Franco Parenti di Milano e che andrà in onda il 22 luglio alle 21 su TRULive RaiPlay e sui canali ufficiali di Diversity, sono stati premiati diversi personaggi e format. Dai Ferragnez al programma Cartabianca, passando per il film che racconta la vita di Tiziano Ferro.

Diversity Media Awards 2021: tutti i vincitori

I vincitori dei Diversity Media Awards 2021, eletti dai conduttori Diego Passoni e Marina Cuollo, sono:

  • Personaggio dell’anno: Ferragnez, ovvero Chiara Ferragni e Fedez;

  • Miglior Programma TV Cartabianca;

  • Miglior Film Italiano Ferro;

  • Miglior Serie TV Italiana Skam Italia;

  • Miglior Serie TV Straniera Sex Education;

  • Miglior Programma Radio La versione delle due;

  • Creator dell’anno Francesco Cicconetti @mehths;

  • Miglior Prodotto Digitale Revenge Porn e narrazioni problematiche;

  • Miglior Serie KIDS Elena, diventerò presidente;

  • Miglior Campagna pubblicitaria Goodbye Sterotypes, Hello Zerotypes (Zalando).

Diversity Media Awards 2021, vincitori: settore informazione

Oltre ai premi sopra assegnati, i Diversity Media Awards 2021 hanno consegnato dei riconoscimenti anche il settore dell’informazione. I vincitori sono:

  • Miglior servizio TG a TG3 per il servizio “Pakistan: sorridi ancora” di Giovanna Botteri;

  • Miglior Articolo Stampa Quotidiani a Il Messaggero per l’articolo “Crescita al femminile pilastro del recovery” di Maria Lombardi;

  • Miglior Articolo Stampa Periodici a Vanity Fair per “Gente Comune – Le vite normali delle persone transgender e gender fluid” di Silvia Nucini;

  • e Miglior Articolo Stampa Web a IlPost.it per “Storie di transizioni – Cosa succede in Italia alle persone che vogliono cambiare legalmente genere, al di là e al di qua delle norme” di Giulia Siviero.

LEGGI ANCHE Grammy Awards 2021: tutti i vincitori

LEGGI ANCHE Brit Awards 2021: tutti i vincitori

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli