Dolce attesa, cosa fare se non si riesce a dormire?

·2 minuto per la lettura
non dormire quando si aspetta un bambino
non dormire quando si aspetta un bambino

L’insonnia in gravidanza è un aspetto che disturba il buon riposo delle future mamme, ma purtroppo spesso e volentieri si presenta per motivi diversi. Sbalzi ormonali, stanchezza, ansie e paure prendono il sopravvento, impedendo alla donna incinta di dormire bene. Insonnia in gravidanza, quali sono i rimedi? Conosciamoli insieme.

Insonnia in gravidanza: le cause

Soffrire di insonnia in gravidanza è un problema molto più comune di quanto si possa immaginare. Capire le cause di questo disturbo è fondamentale per garantire alle donne incinte un riposo ideale. Principalmente, l’insonnia in gravidanza è dovuta al fatto che il fisico femminile affronta una serie di sbalzi ormonali che possono manifestarsi con i disturbi del sonno. Quello che bisogna tener presente è che il momento del sonno è estremamente importante, permette al cervello di riposarsi dalle fatiche quotidiane, inoltre assimila e smista le informazioni della giornata. Una buona notte di sonno è fatta da fasi rem e fasi non rem in cui invece, il sonno è più leggero: se questi momenti si susseguono in modo regolare, le probabilità di svegliarsi freschi e riposati al mattino, aumentano.
Durante la gravidanza, il periodo già ricco di cambiamenti, è sovraccaricato anche da sbalzi ormonali tipici della gestazione, cambiamenti fisici e forti emozioni che destabilizzano la mamma. Tutto ciò incide considerevolmente sul sonno ed è causa di insonnia, più frequente nel primo e nel terzo trimestre di gravidanza.

Insonnia in gravidanza: i rimedi

Molte donne soffrono di insonnia durante i nove mesi di gravidanza. Per tutta una serie di motivi, si fa fatica a dormire e molto spesso si trascorrono le notti in bianco e poi si dorme durante il giorno.

Per combattere l’insonnia in gravidanza, i principali rimedi sono:

  • limitare i sonnellini pomeridiani;

  • non insistere se si ha difficoltà a prendere sonno;

  • fare una passeggiata aiuta a rilassare la mente a sentirsi più stanchi la sera;

  • preparare una cena leggera in modo da ridurre i disturbi gastrici notturni;

  • scaricare lo stress e i pensieri negativi, lasciando la mente libera prima di dormire;

  • ascoltare un po’ di musica prima di andare a dormire;

  • concedersi un bagno caldo per favorire il rilassamento;

  • bere una camomilla oppure una tisana alla melissa che aiuta a rilassare la muscolatura e allevia il senso di nausea e vomit;

  • se la posizione supina non è ben tollerata, si può provare a mettersi su un fianco, preferibilmente quello sinistro;

  • evitare bevande energizzanti o contenenti caffeina;

  • fare un po’ di movimento leggero prima di andare a letto;

  • lasciarsi coccolare dal partner con un bel massaggio.