Dolore al ginocchio: possibili cause e rimedi naturali

Dolore al ginocchio

Il dolore al ginocchio è un sintomo molto comune che può interessare persone di ogni età. Non è un fastidio da sottovalutare, per questo di seguito vediamo quali sono le cause più comuni e come alleviarlo con dei rimedi naturali.

Dolore al ginocchio: possibili cause

Il ginocchio è un’articolazione molto complessa che comprende ossa, muscoli, tendini, cartilagini e legamenti. Avendo detto già solo questo, è facile intuire che sono vari i dolori che possono colpire il ginocchio e le relative complicanze a cui si associano, perché il dolore è sempre il sintomo di un problema che va individuato e affrontato.

Il dolore al ginocchio non è solo una caratteristica delle indebolite articolazioni degli anziani, ma è un fenomeno che può colpire a qualsiasi età e può variare in base ad una specifica attività che si svolge, alla tipologia, all’intensità e alla frequenza con cui si presenta. In molti casi a soffrire di dolori al ginocchio sono gli sportivi che sottopongono le articolazioni ad un forte stress, ma, d’altro canto, se non adeguatamente allenate e abbandonate alla sedentarietà, le ginocchia possono ugualmente andare incontro a patologie articolari.

Patologie più comuni

Le disfunzioni a carico del ginocchio che possono provocare dolore sono molte, proprio a causa della complessità di questa articolazione e del vasto numero di parti integranti che la compongono. Le patologie più frequenti e importanti che possono colpire il ginocchio sono:

  • Artrite del ginocchio: si tratta di un’infiammazione dell’articolazione causata da un’infezione batterica o virale successiva ad un intervento chirurgico, ad una ferita traumatica o ad un’infezione ossea. In questo caso si avverte dolore al ginocchio colpito che può gonfiarsi, irrigidirsi, diventare rosso e caldo.
  • Frattura: come succede alle altre ossa del nostro corpo, anche quelle del ginocchio possono subire delle fratture in seguito a rovinose cadute o incidenti vari. L’evento potrebbe essere più frequente nelle persone che soffrono di osteoporosi che, indebolendo molto le ossa, può portare ad una frattura anche solo in seguito ad un semplice movimento sbagliato. I sintomi sono quelli tipici che compaiono in seguito ad una frattura, gonfiore accompagnato da dolore, non si riesce a stendere l’arto e compaiono dei lividi.
  • Lesione o rottura del legamento crociato: in seguito ad un trauma o ad un incidente, il legamento può lesionarsi, cioè distendersi eccessivamente causando dolore, ma non si rompe. Se, invece, subisce una vera e propria rottura i sintomi più evidenti comprendono gonfiore, dolore diffuso, probabile versamento di sangue nell’articolazione e sensazione di aver avvertito uno scoppio nel momento del trauma.
  • Lesione o rottura del menisco: anche in questo caso la gravità del problema dipende dalla rottura totale o parziale del menisco che avviene quando si gira velocemente la parte superiore della gamba mentre il piede è ancora fermo a terra. In caso di lesione il dolore può essere anche lieve, ma, se un frammento del menisco va ad incastrarsi tra la tibia e il femore, allora il dolore può essere molto acuto e la gamba potrebbe cominciare a gonfiarsi se vengono coinvolti anche i vasi sanguigni.

Dolore alle ginocchia: rimedi naturali

Nel caso dell’artrite del ginocchio, volendo usare rimedi naturali, è possibile fare degli impacchi con l’argilla bianca o rossa dotate di potere antinfiammatorio. Quando, invece, ci troviamo di fronte ad una frattura della rotula, se non è scomposta si cerca di ricorrere ad una terapia di tipo conservativo applicando un gesso che immobilizzi il ginocchio.

Se si subisce una distensione del crociato è indicato applicare del ghiaccio, assumere antinfiammatori e indossare una ginocchiera per ridurre il dolore. Se, invece, si va incontro alla rottura del crociato inizialmente verrà tentata una terapia di tipo conservativo ingessando la gamba per un mese e mezzo, ma se la situazione è più complicata allora si opterà per un intervento chirurgico che mira a ricucire gli estremi del legamento.

In caso di lesione del menisco il rimedio più efficace è seguire un’attività fisica mirata a rinforzare la muscolatura, mentre, se ci si trova di fronte alla rottura del menisco e i sintomi non regrediscono da soli, si consiglia un intervento chirurgico per riparare la lesione.