Donne ispaniche: il motivo per cui potrebbero lottare con il loro peso

·4 minuto per la lettura
peso
peso

Quando si parla di peso, e qualcuna ha più grasso corporeo rispetto alla sua altezza e corporatura, diciamo che è in sovrappeso. Se lo è del 20 per cento o più, è considerata obesa. Per misurare l’obesità, usiamo un sistema noto come indice di massa corporea, o BMI. Calcolato con una formula che prende in considerazione l’altezza e il peso di una persona, il BMI ci dice se è al suo peso ideale, sottopeso, sovrappeso od obeso. Se l’IMC risultante è tra 25 e 30, la persona è in sovrappeso, e se il suo IMC è superiore a 30, allora è obesa.

Essere in sovrappeso, che potrebbe portare all’obesità, è il risultato di assumere più calorie di quelle che bruciamo. L’obesità può causare molti problemi fisici e psicologici, ed è uno dei fattori che contribuisce a una malattia comune tra i latini: il diabete.

L’obesità può anche causare pressione alta, colesterolo alto, dolori articolari e molti altri disturbi. Psicologicamente, essere in sovrappeso può innescare disturbi alimentari e bassa autostima, soprattutto negli adolescenti.

Le donne ispaniche e la gestione del peso

Moltissime donne ispaniche soffrono di obesità o sono sovrappeso. Nonostante la dieta latina sia nel complesso uno stile alimentare sano, varie circostanze sociali, culturali e genetiche influenzano la nostra popolazione e favoriscono il nostro sovrappeso. In primo luogo, i latini sono il gruppo etnico con la minore copertura assicurativa medica. Questo significa che molti di loro non vanno dal medico tanto quanto dovrebbero, e non hanno controlli frequenti che potrebbero aiutare a prevenire questo tipo di problema. Nella loro cultura, inoltre, l’obesità non è necessariamente considerata come qualcosa di negativo.

Molti di loro credono che un niño gordito, un bambino paffuto, sia un bambino sano. Durante la gravidanza è comune pensare che si debba “mangiare per due”. Inoltre, molti latini non hanno fatto dell’esercizio fisico un’abitudine regolare.

Il gene della parsimonia

Secondo molti genetisti, i chili in eccesso non sono tutti dovuti a cibi grassi e alla mancanza di esercizio fisico. L’obesità è anche influenzata dai geni ereditati. Esempio: se nostra madre o nostro padre sono in sovrappeso, abbiamo più probabilità di esserlo rispetto a qualcuno nato da genitori magri. Un’altra teoria suggerisce che la popolazione ispanica, come altre, ha una tendenza ad accumulare grasso chiamata gene della parsimonia. Negli studi sugli indiani Pima che vivono tra la Sierra Madre messicana e l’Arizona, i ricercatori hanno notato alcune differenze tra gruppi di indiani.

I Pima che vivevano in Arizona non attraversavano periodi di scarsità e conducevano uno stile di vita molto occidentale. Facevano raramente esercizio fisico e mangiavano prodotti raffinati come la farina e lo zucchero. La maggior parte di loro – il 95% – era in sovrappeso o obesa quando lo studio è stato fatto, e la maggior parte aveva il diabete. D’altra parte, i Pimas che abitavano la Sierra Madre vivevano tradizionalmente, pescando e cacciando per il cibo e vivendo periodi di scarsità.

peso donne ispaniche
peso donne ispaniche

Nessuno di loro era obeso quando è stato condotto lo studio. Questo ha fatto pensare ai ricercatori che ci potrebbe essere un gene che aiuta le persone di questa origine etnica a conservare il grasso quando hanno abbastanza cibo, in modo da poterlo utilizzare nei periodi di scarsità. Questo funzionava bene per i nostri antenati, ma non funziona bene per noi ora, perché al giorno d’oggi possiamo ottenere cibo in abbondanza in qualsiasi momento e non abbiamo bisogno di immagazzinare per i momenti di scarsità.

Inoltre, non dobbiamo correre dietro alle nostre prede come gli indiani della Sierra Madre Pima, quindi non facciamo il tipo di esercizio fisico che facevano i nostri antenati.

Obesità, peso e gravidanza

L’ideale è iniziare la gravidanza con un peso sano, perché il peso della mamma influenza il peso del bambino, e l’obesità può causare una serie di complicazioni durante la gravidanza sia nella madre che nel bambino. Se sei già incinta, uno stile di vita sano e una dieta equilibrata gioveranno sia al tuo bambino che a te. È importante verificare con il tuo medico quale sia il giusto aumento di peso nelle tue particolari circostanze.

Come combattere l’obesità

La gravidanza non è il momento migliore per mettersi a dieta, perché il tuo bambino dipende da quello che mangi per la sua alimentazione. Tuttavia, puoi mantenere un peso sano durante questo periodo avendo una dieta equilibrata che si basa su ingredienti comunemente usati nella tua cultura, nelle giuste porzioni, che forniranno al tuo bambino le sostanze nutritive di cui ha bisogno – e facendo esercizio fisico come nuotare e camminare.

Il fatto che l’obesità sia in parte ereditaria, e che possiamo essere a maggior rischio di sovrappeso, non significa che tu debba rassegnarti ad essere gordita.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli