Dopo l'allattamento: il seno torna come prima?

·2 minuto per la lettura
il seno dopo l'allattamento
il seno dopo l'allattamento

Tutte le neomamme ripensando ai nove mesi in cui il loro corpo era luminoso, tonico e il seno appariva più voluminoso si chiedono con timore cosa succede al seno dopo l’allattamento.

Cosa succede al seno dopo l’allattamento?

Innanzi tutto bisogna dire che l’allattamento di per sé non rovina il seno, anzi, allattare anche a lungo non rovina la tonicità del seno. Quello che può creare inestetismi come le smagliature, non è l’allattamento bensì l’ingrossamento che avviene durante la gravidanza, dovuto agli ormoni, e il ritorno alla taglia pre gravidanza alcuni mesi dopo il parto.

Quando la gravidanza finisce il seno rimane ancora pieno per i primi mesi di allattamento, per ritornare pian piano a come era prima.

Può apparire svuotato, ma questo non deve mettere subito in allerta le neomamme, bisogna aspettare ancora un po’ per capire se davvero si è svuotato o se piano piano tornerà come prima.

Il seno è formato da una ghiandola e da tessuto adiposo, non ha muscolatura, anche se sotto la ghiandola i pettorali possono comunque giocare un ruolo importante nel sostenere la ghiandola dando un’apparenza decisamente più tonica.

Come prevenire le smagliature

Sin dall’inizio della gravidanza, è bene prendersi cura delle parti che subiranno la maggiore trasformazione nei 9 mesi e anche in quelli successivi al parto, ovvero la pancia e il seno.

Creme antismagliature ad hoc sono importanti sin dal primo giorno in cui si scopre di essere in dolce attesa. Dopo il parto continuare con creme idratanti per aiutare la pelle a tornare alla dimensione che aveva prima.

Usare sempre il reggiseno è un altro accorgimento da non sottovalutare, sia in gravidanza sia dopo per evitare che la forza di gravità accentui le smagliature.

Inoltre l’alimentazione è molto importante: poco sale e molta vitamina C. Il sale danneggia la pelle in genere e la vitamina C rafforza il collagene presente nella cute.

Gli esercizi per rassodarlo

Quando ci si rende conto che passati alcuni mesi dopo il parto il seno è in effetti più piccolo e più vuoto iniziare esercizi per i pettorali che potranno diventare parte dell’allenamento post parto:

– portare le mani unite all’altezza del seno e spingere i palmi uno contro l’altro, i gomiti in fuori, tenere la posizione per almeno 15 secondi. Ripetere l’esercizio 10 volte.

– la postura è molto importante per sostenere il seno: petto in fuori e pancia in dentro sono la giusta posizione per il nostro seno.