D'ora in avanti non laverete mai più i jeans con il detersivo

·3 minuto per la lettura
Photo credit: Laurie-Anne Dubuc / EyeEm - Getty Images
Photo credit: Laurie-Anne Dubuc / EyeEm - Getty Images

Elettrodomestico presente in tutte le case, la lavatrice è stata utilizzata per la prima volta a Napoli nel 1851. Sì, state leggendo bene, la lavatrice risale addirittura all'era borbonica! All'epoca si componeva di una caldaia per la produzione di vapore con, ai suoi lati, grandi recipienti per riporre la biancheria. Il meccanismo, fatto di un movimento circolare di ruote dentate, mirava a sostituire il lavaggio manuale, permettendo cosi il lavaggio di grandissime quantità di biancheria – pensate, solo due anni dopo la “lavatrice” era in grado di lavare fino a 2000 lenzuola nel Real Albergo dei Poveri di Napoli. Anche se la lavatrice sembra oggi diventata indispensabile, dobbiamo tener presente il suo impatto ecologico: l'uso massiccio di componenti chimiche (il detersivo) porta a un distacco delle microfibre dei vestiti; non riuscendo gli impianti di trattamento a trattenere le microplastiche queste, inesorabilmente, finiscono in mare. Cosa possiamo fare per mettere un freno al disastro? Iniziamo ad adottare 3 alternative ecologiche al lavaggio con il classico detersivo da lavatrice: il nostro scopo? Perché no... capire come lavare i jeans senza detersivo!

[editoriallinks id='0591815d-cda7-453b-a5b0-b6481817b3e3' align='left'][/editoriallinks

Lavare i jeans con il sapone di Marsiglia

La prima alternativa al detersivo da lavatrice che vi proponiamo è il sapone di Marsiglia: questo detergente naturale è un'alternativa ecologica indicata sia per la pulizia dei vestiti che per quella del corpo. Assicuriamoci però che si tratti del sapone di Marsiglia senza glicerina: quello "vero" si compone almeno del 72% d'olio vegetale.

Come lavare i jeans con il sapone di Marsiglia:

  1. Facciamo fondere 50 gr di sapone di Marsiglia in un litro d'acqua calda: tutto il sapone deve essersi ben dissolto nell'acqua

  2. Spostiamo l'acqua insaponata calda in una tinozza, che riempiremo con acqua tiepida e due cucchiai di bicarbonato di sodio

  3. Lasciamo riposare il tutto per alcune ore (idealmente una notte intera)

La mattina possiamo lavare i nostri capi preferiti, inclusi i jeans; è fondamentale che l'acqua sia fredda, in quanto l'acqua calda rischia di andare ad intaccare il colore dei jeans e la loro tela rigida (che ne garantisce la forma).

Lavare i jeans con le noci di sapone

Le noci di sapone, utilizzate da secoli in India, sono l'antenato del detergente liquido. La saponina contenuta al loro interno, insieme alle molecole biodegradabili che sono presenti nel loro guscio, si attiva con l'acqua tiepida o calda – per programmi a 30, 40 e 60°C.

Come lavare i jeans con le noci di sapone in lavatrice:

  1. Mettiamo qualche noce di sapone in un sacchetto di cotone, da inserire all'interno del cestello della lavatrice con i jeans

  2. Come sappiamo, è sconsigliato usare l'acqua calda per il lavaggio dei jeans: utilizzando un programma a 30°C possiamo usare le stesse noci fino a 3 volte

E per il lavaggio di altri capi meno delicati? Se laviamo a 40°C possiamo usare le noci per due volte mentre, con un lavaggio a 60°C possiamo usarle solo una volta.

Photo credit: Courtesy of Unsplash - Ben Berwers
Photo credit: Courtesy of Unsplash - Ben Berwers

Lavare i jeans con l'edera

Incredibile ma vero, i jeans si possono lavare con l'edera! Proprio come le noci di sapone, anche le foglie d'edera contengono la saponina: ne basterà solo una cinquantina per rinfrescare i jeans e togliere ogni odore.

Come lavare i jeans con l'edera:

  1. Laviamo abbondantemente le foglie d'edera

  2. Mettiamo una cinquantina di foglie in una pentola ben riempita di acqua e con coperchio

  3. Facciamo bollire il tutto per almeno 15 minuti

  4. Spegniamo il fuoco e lasciamo riposare per una giornata intera

  5. Filtriamo con un colino e mettiamo il liquido risultante in una bottiglietta

  6. A questo punto siamo pronti per il lavaggio in lavatrice: il liquido dell'edera andrà a sostituire il detersivo

Il liquido dell'edera è un'alternativa al detersivo a costo zero: è una scelta ecosostenibile ed economica. Pensate: il liquido d'edera, oltre a essere facilissimo da fare, potrà essere conservato per un paio di settimane.